Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Polizia MotoVolante arresta scippatore

In via Bronte ove una donna aveva chiesto, sulla linea di emergenza 112NUE, l’intervento della polizia, derubata proprio mentre stava parcheggiando la propria autovettura

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato il pluripregiudicato catanese BORZI’ Fabio Maurizio (classe 1985) per furto con strappo. Ieri, personale delle MotoVolanti, nel corso del servizio di controllo del territorio, veniva inviato dalla Sala Operativa in via Bronte ove una donna aveva chiesto, sulla linea di emergenza 112NUE, l’intervento della polizia in quanto, mentre stava parcheggiando la propria autovettura, un giovane a bordo di motociclo le si poneva davanti e con fare fulmineo apriva lo sportello lato passeggero impossessandosi della sua borsa riposta sul poggiapiedi. In tali concitati momenti la donna tentava di trattenere la borsa, ma il malfattore riusciva comunque a strappargliela, procurandole delle ferite e, momentaneamente, fuggiva a bordo dello scooter. Agli operatori giunti sul posto la vittima forniva dettagliate descrizioni del giovane, dell’abbigliamento e del motociclo usato. I poliziotti da immediata attività info investigativa e con l’ausilio di un riscontro nella visione delle immagini registrate da un sistema di videosorveglianza, ubicato nei pressi del luogo ove era stato perpetrato il reato, riuscivano a risalire al numero di targa del mezzo e al suo utilizzatore, persona a loro nota in quanto pregiudicata per reati specifici.

Pubblicità

Il malfattore, rintracciato presso la sua abitazione, vistosi ormai scoperto, ammetteva le proprie responsabilità, indicando il luogo ove aveva abbandonato poco prima la borsa scippata, precisando di aver asportato solo il denaro contante.
Pertanto, il BORZÌ su disposizione del PM di turno veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo previsto per la giornata odierna.
La borsa, recuperata dai poliziotti, nel luogo indicato dal reo confesso, veniva restituita unitamente ai documenti in essa contenuti alla vittima in sede di denuncia, la quale esprimeva la sua gratitudine agli agenti per la loro celerità e l’efficienza dimostrata.
Ancora una volta i dispositivi di prevenzione generale voluti dal Questore Mario Della Cioppa, con l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, hanno assicurato un malvivente alla giustizia in tempi brevissimi.

 

 

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: