Sicilia Report
Sicilia Report

Polizia, fine settimana movimentato: arresti vari e chiuso un lido per 5 giorni

CATANIA – Un fine settimana movimentato per le volanti dell’UPGSP, particolarmente impegnate nel contrasto al crimine diffuso, oltre che ai costanti controlli finalizzati a garantire l’osservanza della normativa emanata per contenere l’attuale emergenza sanitaria. Nella notte tra sabato e domenica i poliziotti hanno denunciato due giovani, M.F. e L.A.B., per il reato di furto aggravato in concorso; i due infatti avevano forzato delle cabine spogliatoio site nella zona balneare della plaja, derubando innumerevoli oggetti personali, che soni stati poi restituiti ai bagnanti affittuari.

Bottone 980×300

Nel corso dei controlli finalizzati al rispetto della normativa “anti Covid” ,particolarmente implementati dopo le disposizioni che hanno previsto la chiusura delle discoteche, una Volante è intervenuta presso un lido del litorale plaja, ove oltre l’orario consentito gli agenti hanno accertato la presenza di innumerevoli avventori intrattenuti da musica ad alto volume. Per tali ragioni il personale della Polizia Locale successivamente chiamato in ausilio, ha elevato la sanzione amministrativa di euro 400,00 a carico dell’amministratore della struttura balneare. A seguito di ciò è stata applicata la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per cinque giorni.
Durante il pomeriggio di sabato, durante un controllo domiciliare eseguito presso l’abitazione del pregiudicato ARDIZZONE Giuseppe Agatino, classe 93, agenti della volante hanno eseguito il sequestro di un’arma che l’uomo deteneva illegalmente, con matricola abrasa, colpo in canna, svariato munizionamento ed un giubbotto antiproiettile. Dopo opportuni rilievi eseguiti da personale della Polizia Scientifica, l’uomo è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dinanzi al GIP.

Nel corso dello stesso pomeriggio di sabato personale delle volanti ha arrestato in flagranza di reato BUREMI Domenico, classe 89 ed HERNANDEZ Fabio, classe 2000 in via Cantarella. I due soggetti dopo aver danneggiato la saracinesca di un garage condominiale senza riuscire ad introdurvisi, sono stati sorpresi all’interno di un secondo garage in cui stavano per perpetrare il furto dei mezzi ivi parcati. Grazie al tempestivo intervento degli operatori di Polizia allertati dai residenti, gli uomini sono stati prontamente bloccati ed arrestati.
A seguito di convalida, i due sono stati sottoposti all’immediata liberazione su disposizione del P.M. di turno.

Commenti