Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Polizia, 2 arresti delle volanti: uno dei quali per maltrattamenti alla moglie

L'altro per evasione dei domiciliari ed inosservanza dei provvedimenti dell’autorità riguardo al coronavirus

CATANIA – Nella tarda serata di ieri, personale delle Volanti ha arrestato un 41enne di nazionalità indiana per maltrattamenti in famiglia.
Nello specifico, le volanti intervenivano presso l’abitazione di una famiglia indiana sita nel quartiere San Cristoforo, in quanto era giunta sulla linea di emergenza la richiesta di aiuto di una donna che era stata malmenata dal marito.
La signora, che formalizzava la denuncia in Questura, dichiarava ai poliziotti che fin dai primi giorni di matrimonio il marito, avente una concezione fortemente patriarcale della famiglia, si era dimostrato irascibile e violento verbalmente nei suoi confronti e nei confronti del figlio minore di anni 8; nella giornata di ieri, l’uomo in evidente stato di alterazione psico-fisica, dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, di cui abusa quotidianamente, aveva mostrato segni di nervosismo nei confronti dei familiari al punto da rompere il tablet con cui giocava il figlioletto e poi picchiare con schiaffi al volto e pugni alle braccia e al costato la donna.
Nel frattempo giungeva nella stanza in cui si trovavano il fratello della signora, con loro convivente, e solo allora la donna riusciva a scappare in strada e a chiamare la Polizia, mentre il marito continuava ad urlare e proferire nei suoi confronti minacce di morte.
A seguito della denuncia della donna, della testimonianza del di lei fratello e della gravità dei fatti, accaduti in presenza di un minore, l’uomo veniva arrestato e su disposizione del PM di turno collocato agli arresti domiciliari.
La donna, dolorante per le botte ricevuto, e il figlio, temendo per la propria incolumità, preferivano trasferirsi insieme al di lei fratello in altra sistemazione.

* * *

La polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese RAPISARDA Antonino, classe 1992 per evasione dagli arresti domiciliari.
Nel pomeriggio di ieri, personale delle Volanti in transito nel quartiere Librino notava un giovane che passeggiava in strada e che veniva da loro riconosciuto in quanto già denunciato il 21 e il 26 febbraio scorso dai medesimi poliziotti per il reato di evasione dagli arresti domiciliari; l’uomo, che si era allontanato senza giustificato motivo dalla sua abitazione, veniva, altresì, denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità in relazione alle misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza Covid-19.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci