Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Catania
Pedopornografo 28enne divulgava foto su Internet, individuato dalla Polizia Postale

Il materiale sequestrato sarà sottoposto ad approfondite analisi da parte degli esperti della Polizia Postale per chiarire le modalità di acquisizione e tentare l’identificazione delle vittime

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Su delega della Procura Distrettuale di Catania la Polizia di Stato ha eseguito una perquisizione nei confronti di un uomo di anni 28 anni, disoccupato e residente a Catania, ritenuto responsabile di divulgazione di materiale pedopornografico su Internet. L’indagato, a seguito della perquisizione, è stato tratto in arresto in flagranza poiché deteneva sui propri dispositivi centinaia di file di pornografia minorile.
L’indagine del Compartimento Polizia Postale di Catania trae origine da una segnalazione dell’organizzazione non governativa statunitense National Centre for Missing Exploited Children (NCMEC) al Centro Nazionale di Contrasto della Pedopornografia On-line (CNCPO) del Servizio Polizia Postale di Roma che ha prontamente trasmesso la nota, per gli approfondimenti investigativi, alla Polizia di Catania.

La segnalazione indicava il profilo di un presunto italiano che su un blog straniero aveva pubblicato diverse immagini di pornografia minorile. Le investigazioni informatiche della Polizia hanno consentito di identificare il soggetto, un disoccupato residente a Catania, nei confronti del quale la Procura ha emesso un immediato decreto di perquisizione nel quale sono stati sequestrati diversi smartphone. Nel corso della perquisizione informatica è emersa la detenzione di centinaia di file (video e immagini) di pornografia minorile, anche con vittime in età infantile, e pertanto la Polizia ha proceduto all’arresto del soggetto in flagranza di reato. Il pubblico ministero ha chiesto ed ottenuto la convalida del provvedimento dal GIP del Tribunale di Catania, che ha disposto gli arresti domiciliari.
Il materiale sequestrato sarà sottoposto ad approfondite analisi da parte degli esperti della Polizia Postale per chiarire le modalità di acquisizione e tentare l’identificazione delle vittime.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci