Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Paternò e Biancavilla, controlli dei Carabinieri: 3 denunciati

I Carabinieri delle Stazioni di Paternò e Biancavilla, unitamente ai colleghi del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò, nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Catania, hanno svolto nei rispettivi territori un vasto servizio di controllo per il contrasto della criminalità e per garantire il rispetto delle norme del C.d.S., soprattutto in occasione della “movida” notturna.

In particolare, nel territorio di Biancavilla i militari:

  • transitando lungo il viale Dei Fiori hanno notato un uomo, poi identificato in un 51enne del posto, che a bordo di uno scooter Peugeot 300 teneva una condotta di guida pericolosa. Lo hanno pertanto immediatamente bloccato nonostante, accelerando, avesse cercato di allontanarsi repentinamente per sfuggire al controllo. Ai preliminari accertamenti lo scooter è risultato mancante della copertura assicurativa ma, soprattutto, di provenienza furtiva, motivo per il quale l’uomo è stato denunciato per ricettazione;
  • in via Vittorio Emanuele, nel corso di un posto di controllo della circolazione stradale, hanno imposto l’alt ad una loro “vecchia conoscenza” per i suoi burrascosi trascorsi, un 26enne biancavillese, il quale, sottoposto a perquisizione della sua Lancia Y, è stato trovato in possesso di un robusto bastone di 74 centimetri nascosto sotto il sedile del passeggero che, invero, gli è valsa una denuncia per porto di armi od oggetti atti a offendere.

Nel corso del servizio un 19enne paternese è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, poiché trovato in possesso di 3 dosi di marijuana già confezionata per la vendita, mentre due giovani sono stati segnalati quali “assuntori” alla Prefettura perché, nel corso del controllo, i militari hanno trovato nelle loro tasche 2 grammi di marijuana e 3 di crack.

Il controllo della circolazione stradale, effettuato nei punti ove è maggiore il flusso veicolare, ha consentito l’identificazione di 176 persone ed il controllo di 115 veicoli, con la conseguente contestazione di 35 sanzioni amministrative per violazioni al C.d.S. per una somma complessiva di 27.400,00 euro, nonché al sequestro  ed al fermo ammiinstartivo di 3 veicoli.

I commenti sono chiusi.