Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Operazione “Tricolore” ancora arresti sul fronte del contrasto allo spaccio di droga

CATANIA – La Polizia di Stato ha tratto in arresto MELIA Salvatore (cl.1988), pregiudicato, in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana. Nel prosieguo dell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere San Berillo Nuovo, recentemente sfociata nell’operazione Tricolore, nella mattinata di ieri personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” predisponeva, sin dalle prime ore del mattino, un mirato servizio di osservazione lungo questo corso Indipendenza, volto a monitorare i movimenti di MELIA Salvatore, soggetto notoriamente attivo nell’attività di spaccio sia di cocaina che di marijuana nel predetto rione popolare. L’attività di monitoraggio consentiva di individuare un’immobile di corso Indipendenza in cui lo spacciatore veniva visto entrare.
Poco dopo, gli agenti facevano irruzione nello stabile, al cui interno, ad esito di perquisizione domiciliare a carico di MELIA, venivano rinvenuti, occultati in vari anfratti ricavati nell’abitazione, 6.425 kg di marijuana, 4 gr di cocaina già confezionati in 27 involucri di cellophane trasparente, un bilancino elettronico di precisione, nonché un foglio manoscritto con nomi e cifre. MELIA Salvatore veniva arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana, la sostanza stupefacente e il materiale rinvenuto venivano posti in sequestro. Espletate le formalità di rito, MELIA Salvatore è stato associato presso il carcere di Catania piazza Lanza.

Pubblicità

Nella medesima giornata, sempre nell’ambito dell’operazione di Polizia Tricolore volta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere San Berillo Nuovo, personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” ha tratto in arresto CARUSO Gianluca (cl.1992), destinatario dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catania, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, in quanto ritenuto responsabile dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e cocaina e detenzione ai fini di spaccio delle medesime sostanze, con l’aggravante di cui all’art. 416 bis 1 c.p. per avere commesso il fatto con la finalità di agevolare l’associazione mafiosa Cappello – Bonaccorsi.
CARUSO, che all’interno del gruppo criminale svolgeva il ruolo di pusher presso la piazza di spaccio di via La Marmora angolo corso Indipendenza, inizialmente sottrattosi all’esecuzione del provvedimento restrittivo a suo carico poiché all’estero, si è costituito presso l’aeroporto Vincenzo Bellini di Catania, dove è stato preso in carico da personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga”, che, espletate le formalità di rito, l’ha associato presso il carcere di Catania Bicocca.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: