Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Occupa immobili abusivamente e aggredisce i poliziotti: arrestato

Gli uomini della Polizia di Stato aggrediti da parenti e residenti

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Nella giornata di ieri personale del Commissariato di Librino ha arrestato il pluripregiudicato AIELLO Nino di anni 32 per il reato di reati di resistenza, violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale in concorso.
Tutto nasce da un controllo effettuato presso l’abitazione dell’uomo, in atto sottoposto alla misura alternativa alla detenzione e all’affidamento in prova al servizio sociale.
Da immediata attività é emerso che AIELLO, appartenente ad un nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza, occupava abusivamente l’abitazione in cui abita e altri 2 immobili di proprietà del Comune di Catania.

I poliziotti, in presenza dei presupposti, hanno effettuato una perquisizione domiciliare ma Aiello è andato in escandescenze e ha aggredito fisicamente i poliziotti, aiutato dalla convivente V.L. e dal padre A.D ,anch’egli pluripregiudicato, e dal cognato sul quale, tra l’altro, pendeva un rintraccio al fine di notificargli un atto di elezione di domicilio di persona sottoposta ad indagine per il reato di truffa.
È stato necessario l’ausilio di più Volanti poiché, oltre alla famiglia di Aiello, sono intervenuti tantissimi residenti a dar loro man forte inveendo e oltraggiando gli uomini della Polizia di Stato; grazie alla loro professionalità i poliziotti sono riusciti a ripristinare l’ordine e la sicurezza pubblica: hanno arrestato l’Aiello e indagato in stato di libertà il padre e convivente per i reati di resistenza, violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale; inoltre i citati Aiello Nino e la convivente sono stati indagati anche per il reati di invasione di edifici pubblici. Il cognato V. J. M di anni 27 è stato denunciato in stato di libertà per i reati di rifiuto di fornire le generalità e oltraggio a pubblico ufficiale.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci