Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280
Foto archivio

Mascali
Nasconde la droga nel giardino del vicino, colto in flagranza dai Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Mascali, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno arrestato nella flagranza un 38enne del posto, poiché ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Pensava di averla fatta franca dopo la visita dei carabinieri nella sua abitazione, nella quale i militari nutrivano il forte sospetto che potesse nascondere un quantitativo importante di droga. Nella circostanza pertanto, dopo aver perquisito l’immobile e non trovando nulla di quanto ricercato, hanno lasciato l’appartamento. Ma la fondatezza delle informazioni acquisite dagli investigatori sulla reale “professione” dell’uomo, ha spinto i medesimi ad ispezionare a sua insaputa un terreno incolto non riconducibile a nessun proprietario all’interno del quale il labrador “Ivan” ha fiutato immediatamente 7 involucri di cellophane, contenenti complessivamente oltre 300 grammi di marijuana, abilmente nascosti sotto degli arbusti.

I militari quindi, con sagacia, hanno ripristinato lo stato dei luoghi lasciando però sul posto un carabiniere ad osservare pazientemente l’eventuale arrivo del “titolare” della droga. Difatti il presunto pusher, guarda caso proprio il 38enne, ad un certo punto con fare alquanto prudente è uscito di casa convinto che ormai i carabinieri avessero abbandonato il campo per recarsi all’interno di quel fondo agricolo, al fine di prelevare le famose buste con il loro prezioso contenuto. L’uomo, seppur visibilmente sorpreso dal materializzarsi del militare,  non ha potuto far altro che ammettere l’evidenza dei fatti.

La droga è stata sequestrata, mentre l’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato  agli arresti domiciliari.

I commenti sono chiusi.