Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Mineo, rifiuta di farsi identificare e picchia un carabiniere: arrestato

Nella successiva perquisizione i militari hanno rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza di 16,5 centimetri

MINEO (CT) – I Carabinieri della Stazione di Mineo hanno arrestato un 39enne e denunciato un 47enne, entrambi di Ramacca, rispettivamente l’uno per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere, l’altro soltanto per quest’ultimo reato.
L’equipaggio della pattuglia stava svolgendo un posto di controllo in località contrada Monaci e, al sopraggiungere di una Fiat Punto di colore bleu, hanno imposto l’alt al guidatore.

Immediatamente l’uomo ha loro confidato di non aver con sé i documenti del veicolo ma subito dopo il passeggero che sedeva sull’autovettura, al quale i militari avevano analogamente richiesto la carta d’identità, è andato inspiegabilmente in escandescenze inveendo nei loro confronti “lasciatemi stare non vi do il documento, andatevene altrimenti vi ammazzo, tu sei un …”.
I due militari non hanno risposto alle provocazioni dell’uomo se pur veementi ma quest’ultimo, dopo essere repentinamente sceso dall’autovettura, ha preso a calci agli arti inferiori il capo pattuglia.

Nonostante i numerosi tentativi di riportare alla ragione l’uomo, invero, si è girato di scatto colpendo nuovamente il militare con dei pugni all’addome ed al capo, prima di essere definitivamente bloccato proprio da quest’ultimo e dal collega accorso in suo aiuto.
Nella successiva perquisizione dell’autoveicolo, riposto nella tasca portaoggetti dello sportello anteriore passeggeri, i militari hanno rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza di 16,5 centimetri.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci