Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Mascalucia, pusher ed assuntore beccati dai carabinieri: un arresto

Tempo di lettura: 2 minuti

GRAVINA (CT) – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Gravina di Catania hanno arrestato il 21enne Nicola Neves PRIVITERA, del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari nel pomeriggio di ieri, impegnati in un servizio anticrimine finalizzato al contrasto dei reati concernenti le sostanze stupefacenti, stavano transitando lungo la via Pulei di Mascalucia quando hanno notato un giovane a bordo di uno scooter Honda SH il quale, stranamente, volgeva continuamente lo sguardo intorno mentre continuava il suo tragitto in direzione di Nicolosi.
Pertanto i militari, insospettitisi, hanno deciso di fermare il conducente del veicolo, un giovane di 18 anni e quindi, dopo averlo controllato, hanno rinvenuto nel sottosella del veicolo 5 dosi di marijuana. Il ragazzo, a questo punto, non ha potuto far altro che confermare ai militari d’aver appena acquistato la droga dal PRIVITERA, in un’abitazione poco distante.
Dopo i preliminari accertamenti i carabinieri hanno raggiunto l’abitazione del PRIVITERA, protetta da un sistema di telecamere, trovandolo proprio sull’uscio di casa unitamente ad un uomo, provocandone l’immediata reazione a seguito della quale ha chiuso la porta blindata dell’abitazione temporeggiandone poi l’apertura ai militari, molto probabilmente per disfarsi di un quantitativo di droga nel water.
L’accurata perquisizione effettuata dai militari ha quindi loro consentito di trovare in vari nascondigli della casa “soltanto” 10 grammi di marijuana suddivisa in dosi, materiale per il confezionamento per la vendita al minuto delle sostanze stupefacenti, 2 bilancini di precisione e la somma di 900 euro, ritenuta provento dello spaccio, ma verificando altresì residui di droga, proprio nel bagno, che suffragavano la loro ipotesi di distruzione della droga in quel ristretto di lasso di tempo da parte dell’arrestato.
Il PRIVITERA è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo, mentre il giovane assuntore è stato segnalato alla Prefettura di Catania.

Privitera N. N.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci