Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Lungomare al setaccio, rilevati numerosi illeciti, dal parcheggio selvaggio alla mancata emissione dello scontrino

La notte dello scorso 1 novembre, la Polizia di Stato, in coordinamento con Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, ha effettuato un capillare servizio di controllo del territorio, presso il lungomare e l’area di piazza Nettuno

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Proseguono i controlli disposti dal Questore di Catania Mario Della Cioppa, nei confronti di gestori di esercizi pubblici i quali, con comportamenti illeciti e/o prevaricatori dei diritti comuni a tutti i cittadini, costituiscono un “sottobosco di illegalità” che, di fatto, costituisce un limite alla vivibilità della città di Catania.
Quindi, la notte dello scorso 1 novembre, la Polizia di Stato, in coordinamento con Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, ha effettuato un capillare servizio di controllo del territorio, presso il lungomare e l’area di piazza Nettuno.
La finalità del servizio, oltre al contrasto della criminalità e dell’illegalità, era anche l’abusivismo commerciale e gli illeciti da esso derivanti; infatti, sono stati posti a controllo numerosi camion di “paninari” che con le loro postazioni mobili (o pseudo tali) caratterizzano l’area, scenario dell’intervento.
Sono stati contestati numerosi illeciti: taluni di natura fiscale (quali l’irregolarità del misuratore fiscale o la mancata emissione dello scontrino), altri di natura amministrativa(quali l’abusiva occupazione del suolo pubblico, ai sensi del Codice della Strada, o l’occupazione di aree nei pressi di incroci o intersezioni stradali che ne rendano pericoloso il transito veicolare). Il tutto per un ammontare di 11.192 euro, somma che comprende anche le “contravvenzioni” elevate a tre automobilisti, rispettivamente sorpresi senza patente (auto sottoposta a fermo), senza R.C.A. (auto sequestrata) e senza revisione obbligatoria , oltre alle numerose “soste irregolari” di veicoli verificate e sanzionate a cura della Polizia Locale.

Nel corso della mattina della medesima giornata, con il contributo del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale e della Polizia Locale, agenti del Commissariato Centrale hanno controllato e sanzionato cinque posteggiatori abusivi che operavano in piazza Spirito Santo; tutti sono stati sanzionati, ma tre di essi – recidivi – sono stati anche indagati in stato di libertà, come previsto dal Codice della Strada che, con tale innovazione, intende mettere un “freno giudiziario” alla manifesta indifferenza alle sanzioni pecuniarie inflitte a questi sedicenti “nullatenenti”, ponendo sul piano penalisticamente rilevante le condotte reiterate.
Durante il medesimo servizio, è stato fermato un automobilista che guidava, senza patente, una vettura non coperta da assicurazione R.C.A. e senza carta di circolazione al seguito: il veicolo è stato sottoposto a sequestro e, contemporaneamente, a fermo amministrativo e sono state comminate sanzioni per oltre 6.000 euro.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci