Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Catania
Litiga con i soci e dà fuoco al posto della frutta “a fera ‘o Luni”

I Carabinieri della Stazione di Piazza Dante hanno denunciato un catanese di 37 anni

CATANIA – I Carabinieri della Stazione di Piazza Dante hanno denunciato un catanese di 37 anni, resosi responsabile di danneggiamento a seguito d’incendio.
Scene di ordinaria follia in Piazza Carlo Alberto, si potrebbe dire prendendo spunto da un famoso film, quelle accadute ieri notte nella storica sede del mercato catanese.
Un uomo infatti, intorno alle 5 e mezza del mattino, si è presentato presso la caserma per autodenunciarsi in quanto, circa un’ora prima, aveva dato fuoco al proprio punto per la vendita di frutta e verdura.
Dopo un primo momento di perplessità i militari, anche mediante la visione dei sistemi di videosorveglianza, hanno effettivamente constatato che l’uomo, che appariva emotivamente molto scosso, aveva intenzionalmente appiccato il fuoco alla struttura del punto vendita che condivide con altri 4 soci in affari, provocando un danno di circa mille euro.
Le motivazioni che hanno esasperato l’uomo, spingendolo ad un atto così eclatante, sono da addebitare a problemi sorti con uno dei soci per il pagamento dell’affitto nei giorni precedenti, in correlazione alla purtroppo forzata chiusura del mercato.
La buona notizia e che tutti gli altri soci, verosimilmente compreso lo stress psicologico al quale l’uomo ha ceduto, non hanno inteso sporgere denuncia per il risarcimento dei danni subiti.

I commenti sono chiusi.