Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Le operazioni dei Carabinieri a Catania di ieri, venerdì 21 febbraio

Tempo di lettura: 3 minuti

Catania – Sorpresa “stupefacente” negli slip: arrestato dai “Lupi” spacciatore recidivo
I Carabinieri della “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato, nella flagranza del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, il 56enne catanese Sebastiano LITRICO.
Era diventato l’obiettivo dei “Lupi” che, infatti, avevano assunto informazioni stante le quali Sebastiano LITRICO, già da loro conosciuto per reati in materia di droga, stava incrementando la sua attività di spacciatore.
Hanno così deciso di fargli visita nel suo ritrovo abituale, una sala giochi in piazza Cutelli, dove lo hanno fermato mentre tentava la fortuna ad una slot machine.
I militari quindi, al fine di alleviare le sue eventuali responsabilità di fronte alla legge, gli hanno chiesto se avesse droga da consegnare ma, alla sua risposta negativa, hanno deciso di fare un controllo nella sua abitazione di via Serravalle.
L’atteggiamento del LITRICO era certo cambiato ma, fedele alla sua decisione ha preferito non consegnare nulla, nonostante il suo atteggiamento nervoso avesse già fatto intuire ai militari d’aver fatto centro ed ecco che, infatti, all’interno degli slip indossati da quest’ultimo hanno trovato un involucro con una pietra di cocaina e 70 euro, quindi, altri quantitativi di cocaina in forma solida per un totale di 55 grammi nei posti più disparati dell’abitazione: 3 involucri all’interno di una scatola di farmaci su una mensola della cucina ed altri 6 all’interno di un pacchetto di sigarette nascosto sotto dei cuscini ma dulcis in fundo, come un segugio, un militare ha scovato all’interno della cappa della cucina un tesoretto di 3.800 euro, presumibile provento dell’attività illecita.
L’arrestato è stato associato al carcere catanese di Piazza Lanza.

Litrico S.

Pubblicità

Catania – Arrestato spacciatore “scalatore”: nascondeva parte della droga in un vecchio scarpone
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato, nella flagranza del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, il 54enne catanese Michele BALSAMO.
I militari che tenevano d’occhio il BALSAMO, personaggio di riconosciuto spessore criminale, avevano notato lo strano e sintomatico andirivieni di giovani nei pressi della sua abitazione di via Cordai, quindi si sono appostati per scoprire il luogo ove l’uomo nascondeva la droga.
L’attesa ha premiato i carabinieri i quali, con l’ausilio di un binocolo hanno notato l’uomo inerpicarsi più volte con l’ausilio di una scala su un balcone di pertinenza di un’abitazione abbandonata, adiacente alla sua.
Decidevano quindi di bloccare il BALSAMO che è stato bloccato proprio mentre stava riponendo la scala in un luogo appartato talché i carabinieri, riutilizzando la stessa, sono arrivati al balcone in questione dove, occultato sotto un cumulo di rifiuti, hanno rinvenuto un barattolo di vetro sigillato con 40 dosi di cocaina al suo interno già confezionata per la vendita al minuto nonché, all’interno di un vecchio scarpone, altri quantitativi della medesima sostanza stupefacente in stato solido per un peso complessivo di 55 grammi.
L’estensione della perquisizione all’interno dell’abitazione del BALSAMO, poi, ha consentito ai militari di rinvenire una grande quantità di materiale necessario per il confezionamento delle singole dosi di droga.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Balsamo M.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci