Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Catania
Guardia di Finanza, 586 negozi e 930 persone controllate in settimana: sanzionate 35 persone e 2 esercenti

Constatate l’inosservanza degli obblighi volti al contenimento dell’epidemia di Coronavirus da parte di 35 cittadini e 2 commercianti

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Proseguono i controlli posti in essere dalla Guardia di Finanza etnea per verificare l’effettivo adempimento alle stringenti norme a tutela della salute pubblica emanate dalle Autorità di Governo nazionale e regionale. Nel corso di questa settimana sono state controllate 930 persone e 586 esercizi commerciali, constatando l’inosservanza degli obblighi volti al contenimento dell’epidemia di Coronavirus da parte di 35 cittadini e 2 commercianti.
In particolare, i 580 Finanzieri impegnati in questi giorni negli specifici servizi hanno verificato che i cittadini trovati fuori dalle proprie abitazioni avessero comprovate esigenze e motivi urgenti per farlo e che gli esercizi commerciali aperti al pubblico fossero tra le categorie autorizzate. In 37 occasioni i militari hanno constatato una palese violazione delle norme in vigore ed hanno quindi proceduto a contestare la relativa sanzione amministrativa.
Di particolare interesse la circostanza appurata da una motovedetta del Corpo che, nel corso di un pattugliamento lungo il litorale etneo, ha trovato un privato cittadino intento a pescare, per mero svago personale, a bordo della propria imbarcazione da diporto. Anch’egli è stato prima sanzionato e poi scortato a terra perché facesse ritorno a casa.
La più assidua presenza sul territorio delle Fiamme Gialle in questi giorni ha, altresì, l’innegabile vantaggio di contrastare ancor più efficacemente altri episodi delinquenziali.
In particolare, nel capoluogo etneo i militari del II Gruppo hanno colto in flagranza di reato un ladro intento a rubare il gasolio dal serbatoio di un T.I.R. parcheggiato sul sedime portuale. I Baschi Verdi della locale Compagnia Pronto Impiego, invece, vedendo sul lungomare due giovani allontanarsi furtivamente a bordo di uno scooter, si sono posti alla loro ricerca. Poco distante hanno poi rinvenuto abbandonato il motoveicolo, risultato rubato il giorno precedente e prontamente restituito al legittimo proprietario.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci