33.5 C
Catania
domenica, Giugno 26, 2022
spot_imgspot_img
HomeProvinceCaltanissettaGela: Guardia di Finanza individua 4 lavoratori in nero e 4 irregolari

Gela: Guardia di Finanza individua 4 lavoratori in nero e 4 irregolari

Scoperti dalla Guardia di Finanza di Gela 4 lavoratori impiegati “in nero”, perché in assenza delle preventive comunicazioni obbligatorie di instaurazione del rapporto di lavoro, e 4 lavoratori irregolari, per i quali sono state riscontrate irregolarità amministrative circa la posizione contrattuale

I Finanzieri della Gruppo della Guardia di Finanza di Gela hanno intensificato l’attività di controllo economico del territorio, mediante interventi ispettivi in materia di lavoro nero nei confronti dei principali locali e stabilimenti balneari del Lungomare Federico II di Svevia.
I controlli eseguiti, volti a riscontrare la corretta osservanza delle norme a tutela dei lavoratori, hanno consentito di individuare 4 lavoratori impiegati “in nero”, perché in assenza delle preventive comunicazioni obbligatorie di instaurazione del rapporto di lavoro, e 4 lavoratori irregolari, per i quali sono state riscontrate irregolarità amministrative circa la posizione contrattuale.

Pubblicità

 

I lavoratori, così individuati, sono stati sorpresi dalle Fiamme Gialle mentre prestavano la propria attività lavorativa in orario serale, come camerieri, addetti al banco bar e alla cucina, presso i principali stabilimenti balneari del lungomare gelese, luogo di ritrovo della movida estiva locale. In due occasioni, i Finanzieri hanno accertato la presenza di personale irregolare in misura superiore al 10% di quello presente sul posto di lavoro. Alla luce di ciò, per gli stessi è stato proposto e ottenuto il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, oltre alla comminazione di relative sanzioni amministrative.

La Guardia di Finanza risulta fortemente impegnata nel contrasto del fenomeno dello sfruttamento della manodopera, oggetto di particolare attenzione anche da parte della locale Autorità prefettizia, che, oltre a costituire un’insidiosa e assai dannosa forma di concorrenza sleale nei confronti degli operatori economici onesti e rispettosi della legalità, poiché ancorato a forme di evasione fiscale e contributiva, rappresenta principalmente un danno in capo ai lavoratori stessi.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

La vignetta di SR.it

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli