Sicilia Report
Sicilia Report

Fratello capo clan mafioso coltivava marijuana in casa: un sequestro ed arresto

La Guardia di Finanza di Catania a Lentini sequestra 1 kg di marijuana e arresta un pluripregiudicato

LENTINI (SR) – I Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno individuato a Lentini (SR) una piantagione domestica, traendo in arresto, in flagranza di reato, il responsabile, M.S., e sottoponendo a sequestro oltre 1 kg di marijuana.
In particolare, i militari del Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria di Catania, a seguito di mirata attività di intelligence e di specifici servizi di osservazione e controllo economico del territorio, hanno individuato nel predetto comune un garage che, secondo le informazioni, era destinato allo stoccaggio di sostanze stupefacenti. Il locale era in uso al citato M.S. – contiguo al clan Nardo di Lentini, emanazione territoriale del “clan SANTAPAOLA” – e fratello del capo clan, allo stato detenuto per associazione mafiosa.

Bottone 980×300

La perquisizione ha consentito di scoprire, allocata in vasi da coltivazione e illuminata con lampade allacciate abusivamente alla rete pubblica, una coltivazione di sostanza stupefacente di tipo marijuana per il peso complessivo di oltre un chilo. Sono stati poi rinvenuti e sottoposti a sequestro i materiali per il confezionamento della marijuana (rotoli di cellophane, bilancia di precisione, macchinario per la sigillatura sottovuoto).

Su richiesta della Procura di Siracusa, il GIP presso il locale Tribunale ha convalidato l’arresto di M.S..
M.S. – oltre ad essere già stato tratto in arresto e, successivamente, condannato per spaccio di sostanze stupefacenti, è già stato tratto in arresto nel 2016 per i reati di associazione a delinquere di tipo mafioso ed estorsione. All’esito del conseguente procedimento penale davanti al Tribunale di Catania, M.S. è stato condannato, nel giugno di quest’anno, a 8 anni di reclusione.

Commenti