Sicilia Report
Sicilia Report

Catania
Festeggia sparando fuochi d’artificio l’arrivo di un figlio maschio: denunciato dalla Polizia

L’uomo si era recato presso il cortile di un istituto scolastico del quartiere Cibali insieme alla compagna

CATANIA – Già da tempo la Questura di Catania sta monitorando e contrastando il fenomeno dell’illecito sparo di fuochi d’artificio che spesso fa estemporanea comparsa in diverse zone della città, tra le quali piazza Europa, creando situazioni di grave pericolo per chi improvvidamente maneggia il materiale esplosivo e recando disturbo alla quiete dei cittadini.

La vigilanza della Polizia di Stato si basa sull’individuazione del sito in cui si svolge lo sparo e sull’immediato intervento delle Volanti che, presidiando il territorio, riescono ad arrivare tempestivamente sul posto dove spesso sorprendono il responsabile dell’illecita accensione.
Ed è ciò che è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, quando personale delle Volanti ha denunciato per il reato di esplosione di artifizi pirotecnici M.F., catanese classe 1980.

L’uomo si era recato presso il cortile di un istituto scolastico del quartiere Cibali insieme alla compagna, per festeggiare la notizia che avrebbe avuto un figlio maschio.
Senza minimamente pensare al rischio che avrebbe corso la donna che era con lui, a maggior ragione per il fatto di essere incinta, M.F. ha esploso ben due batterie di artifizi pirotecnici nel cortile della scuola. Ovviamente, le pattuglie si sono immediatamente precipitate sul posto e lo hanno sorpreso in flagranza di reato, essendo privo di qualsiasi autorizzazione per quel tipo di attività.

L’uomo è stato, quindi, denunciato e il materiale pirotecnico è stato sequestrato.

I commenti sono chiusi.

Pubblicità