Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280

Fece da “palo” mentre il complice rapinava un medico: condannato

I Carabinieri della Stazione di Catania Nesima hanno arrestato il 29enne catanese Angelo ZINNA, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Catania.
Il giovane, il 2 settembre 2019, unitamente ad un complice armato di pistola, si rese autore di una rapina in danno di un medico. I due malviventi operarono con compiti ben definiti infatti, mentre l’odierno arrestato fungeva da palo per controllare l’arrivo di eventuali pattuglie delle forze dell’ordine, il complice bloccò la vittima celando la pistola con un quotidiano, minacciandola di morte se non gli avesse consegnato i soldi.

Il medesimo rapinatore, quindi, sottrasse il portafoglio dalla tasca posteriore dei pantaloni del medico, contenente 600 euro e diverse carte di credito, dandosi poi alla fuga in auto. Fortuna per la vittima che alcuni cittadini, testimoni del fatto, con profondo senso civico, avvertirono il 112 consentendo il rapido intervento dei carabinieri che, giunti sul posto, poterono bloccare ed ammanettare lo ZINNA fuggito a piedi.

Per tale fatto reato i giudici etnei, grazie anche alle immagini acquisite dai militari dai sistemi di video sorveglianza attivi nella zona d’interesse, che hanno corroborato gli elementi di responsabilità a carico del 29enne, lo hanno condannato ad anni 2 e mesi 8 di reclusione.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Termini Imerese (PA).

I commenti sono chiusi.