Sicilia Report
Sicilia Report

Facevano la spesa al supermercato a costo zero: maggiorenne in manette, minore denunciata

La merce trafugata però, stante la sua qualità e quantità, lascia ragionevolmente supporre che il furto essa non sia stato motivato da necessità di sussistenza ma, forse, ad una sua rivendita per fini di lucro

CATANIA – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale, nella flagranza, hanno arrestato una 21enne e denunciato alla Procura dei Minorenni una 16enne, entrambe catanesi, responsabili di furto aggravato in concorso.
La collaborazione tra i carabinieri ed il personale incaricato della sicurezza nei centri commerciali, ancora una volta, ha consentito di arrestare due giovani donne dedite al furto di merce nei supermercati.
La merce trafugata però, stante la sua qualità e quantità, lascia ragionevolmente supporre che il furto essa non sia stato motivato da necessità di sussistenza ma, forse, ad una sua rivendita per fini di lucro.
Le giovani infatti, che erano già state individuate nei giorni precedenti dalla vigilanza interna di un supermercato di via Felice Fontana perché ritenute probabili autrici di furti, nella giornata di ieri sono state riconosciute dalla vigilanza interna e viste aggirarsi con circospezione tra gli scaffali.
Gli incaricati hanno pertanto avvisato i militari i quali sono giunti proprio poco dopo l’attivazione dell’allarme d’apertura di una porta d’emergenza, attraverso la quale le due giovani erano uscite nel parcheggio antistante. Le due ragazze sono state bloccate mentre stavano caricando la merce su una FIAT 500, consistente in ben 48 confezioni di pregiati formaggi stagionati e prosciutti di ogni genere per un valore complessivo di oltre 200 euro.
La merce è stata restituita al direttore del supermercato, mentre la minore è stata affidata alla madre.

Commenti