Sicilia Report
Sicilia Report

Duplice matrimonio tra uomini per ottenere il permesso di soggiorno: arrestati dalla Polizia

Due cittadini colombiani hanno costituito “unione civile tra persone dello stesso sesso” e “matrimonio civile”, con rito celebrato presso il Comune di Catania rispettivamente con due fratelli gemelli entrambi disoccupati

CATANIA – Nell’ambito dell’attività di istituto connessa a richieste di rilascio di “permesso di soggiorno per cittadino familiare EU” da soggetti stranieri, ha potuto riscontrare come molte di esse risultano connotate da violazioni di legge nonché alle norme concernenti la disciplina dell’immigrazione e sulla condizione dello straniero.
Talvolta tali risultanze vengono basate sull’attività previamente richiesta, nell’immediatezza, agli Uffici di Polizia territorialmente competenti, all’uopo compultati. Nella giornata di ieri 5 u.s., a conclusione di un approfondimento di attività di riscontro della documentazione prodotta in seno a due istanze per il rilascio del particolare titolo di soggiorno da parte di cittadini colombiani, ha accertato la falsità di parte dei documenti allegati nonché l’illiceità delle condotta posta in essere dai due colombiani: L.V. J. S. di anni 20 e H.H.M. di anni 23.
I predetti hanno infatti costituito “unione civile tra persone dello stesso sesso” e “matrimonio civile”, con rito celebrato presso il Comune di Catania in data 27.09.2018, rispettivamente con due fratelli gemelli 49enni M. F. e M.F. entrambi disoccupati.

Bottone 980×300

Le indagini svolte hanno permesso di deferire alla locale A.G. tutti gli interessati, atteso che i citati legami familiari/parentali sono risultati inesistenti.
Per tale motivo si è acclarato che le celebrazioni dei riti civili avevano l’esclusivo fine di regolarizzare la “posizione” di straniero sul territorio nazionale oltreché finalizzate a conseguire, indebitamente il “permesso di soggiorno per familiare E.U.”. rilevando la violazione dei reati pp.pp. da: a) art. 10 bis D.Lgv 286/98, commessi in Catania a far data dai tre mesi successivi dal loro Ingresso nel territorio nazionale; b) art. 110 C.P. in relazione all’art. 12 comma 5 del D. Lgv 286/98 e succ.mod. Commesso in Catania, in data del 27.09.2018, avendo concorso nel reato con i rispettivi presunti “coniugi”, fratelli gemelli M.F. e M.F; c) artt. 110/483 C.P. in relazione all’art. 76 D.p.R. n. 445/2000. Commessi In Catania in data 25.02.2019, in concorso con i rispettivi presunti “coniugi” italiani. Mentre i due italiani M.F. e M.F. entrambi indagati in stato di libertà in ordine ai reati di cui ai capi b) e c).

Commenti