Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Donna morta nell’androne a Caltagirone, marito trascorre notte in carcere

Gli investigatori sanno che i due litigavano spesso e la vittima aveva avviato da un mese la causa di separazione, iniziativa che l'uomo sembra non avesse accettato

Catania, 13 ago. – Sospettato per la morte della moglie Caterina Di Stefano di 46 anni, trovata senza vita nell’androne del palazzo in cui viveva, in via Mascagni a Caltagirone, trascorrerà la notte in carcere Giuseppe Randazzo di 50 anni. La procura di Caltagirone al termine dell’interrogatorio durato tutto il pomeriggio e buona parte della sera avrebbe trovato evidenti riscontri nella morte della donna e così ha deciso di disporre il provvedimento di fermo dell’uomo. Gli investigatori sanno che i due litigavano spesso e la vittima aveva avviato da un mese la causa di separazione, iniziativa che l’uomo sembra non avesse accettato.

Marito e moglie, dopo pranzo, avrebbero avuto una lite sul pianerottolo di casa finita tragicamente. Randazzo ha subito ammesso ai poliziotti intervenuti dopo una segnalazione anonima fatta da alcuni vicini che avevano sentito delle grida, di avere litigato con la moglie.
(Adnkronos)

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci