Sicilia Report
Sicilia Report

Catania
Controlli anti assembramento della Polizia: San Giovanni Li Cuti nel mirino

Nella giornata di ieri sono state 229 le persone controllate per l’accertamento dell’osservanze delle norme antiCovid e sono state 81 le autocertificazioni acquisite

CATANIA – Nella giornata di ieri, complice la clemenza del meteo che ha concesso un clima mite e quasi primaverile, si sono registrate numerose presenze all’interno del borghetto marinaro di San Giovanni Li Cuti, al centro del lungomare catanese.
Ma il monitoraggio attivato dalla Questura, che rimane sempre vigile nel controllo dell’osservanza delle prescrizioni anti pandemiche, ha fatto immediatamente scattare una rimodulazione del dispositivo di controllo del territorio messo in campo dalla Polizia di Stato per scongiurare ulteriori aggravamenti della situazione sanitaria e, quindi la possibile applicazione di un’altra “zona rossa”.

Bottone 980×300

Alcune pattuglie sono intervenute sul posto e i poliziotti hanno controllato e identificato oltre 13 persone, contestando, al contempo, numerose violazione al Codice della Strada che hanno comportato altrettante sanzioni amministrative.
In totale, nella giornata di ieri sono state 229 le persone controllate per l’accertamento dell’osservanze delle norme antiCovid e sono state 81 le autocertificazioni acquisite dalla sola Polizia di Stato.

Le attività di screening e controllo del territorio continueranno sempre più intense, fino al cessare dell’emergenza sanitaria.

Commenti