Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Blitz dei Carabinieri nell’abitazione dello spacciatore all’11° piano: acquirente scappa aggrappandosi al balcone

L'uomo si è addirittura aggrappato alle strutture metalliche dello stabile scivolando sino al piano inferiore, assolutamente incurante degli 11 piani d’altezza

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato il 33enne catanese T. F.
I militari avevano da giorni svolto un’attività info investigativa che, in maniera precisa, li aveva indirizzati verso un punto vendita di droga “domiciliare”, posto in essere dal sospettato in un appartamento ubicato all’11° piano di uno stabile di via Perugia.
Nella circostanza, dopo circa 15 minuti d’attesa, i militari hanno avuto accesso all’interno dell’appartamento grazie ad un condomino che aveva “bussato” alla porta dell’uomo.
I carabinieri, appena entrati, hanno sorpreso lo spacciatore mentre tentava di disfarsi di circa 500 grammi di marijuana e di 4.140 euro gettandoli dal proprio balcone su quello di un altro appartamento ma, per sua sfortuna, è stato prontamente bloccato dai militari i quali, nella generale concitazione del momento, hanno assistito allibiti al tentativo di fuga dell’acquirente che, vistosi coinvolto nell’operazione, si è addirittura aggrappato alle strutture metalliche dello stabile scivolando sino al piano inferiore, assolutamente incurante degli 11 piani d’altezza.
I militari, tra l’altro, oltre alla droga e il denaro, hanno sequestrato anche una grande quantità di materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio.
L’arrestato, in attesa della direttissima, è stato relegato agli arresti domiciliari.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci