Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Foto archivio

Banda del cavallo di ritorno sgominata e capobanda in carcere

Attività di indagine, coordinata dalla Procura Distrettuale di Catania e condotta dalla Squadra Mobile - Sezione Contrasto al Crimine Diffuso

CATANIA – Nella mattinata del 24 luglio scorso, su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare della custodia in carcere, emessa in data 20.7.2019 dal G.I.P. del Tribunale di Catania, nei confronti di:
DI BLASI Giuseppe Gaetano (classe 1978), pregiudicato, ritenuto responsabile del reato di estorsione, con la modalità del c.d. “cavallo di ritorno”, in concorso con CASTORINA Filippo e STRANO Johnny.
Il provvedimento restrittivo compendia gli esiti dell’attività di indagine, coordinata dalla Procura Distrettuale di Catania e condotta dalla Squadra Mobile – Sezione Contrasto al Crimine Diffuso che ha ricostruito le trattative poste in essere dagli autori del reato, finalizzate ad ottenere una somma di denaro dalla vittima, quale corrispettivo della restituzione della propria autovettura, oggetto di furto, mediante la minaccia consistita nel prospettare, in caso di mancato pagamento, la definitiva perdita del veicolo.

Pubblicità

In particolare, le indagine, avviate a seguito dell’arresto in flagranza dei due complici, CASTORINA Filippo e STRANO Johnny, hanno consentito di acclarare come DI BLASI Giuseppe Gaetano avesse ricoperto un ruolo centrale nella gestione dell’affare criminoso, prendendo contatti con la vittima per la restituzione del veicolo dietro pagamento del prezzo.

 

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: