10.9 C
Catania
giovedì, Febbraio 29, 2024
spot_imgspot_img
HomeCronacaAst : A rischio appalto servizi pulizia, sit-in lavoratori

Ast : A rischio appalto servizi pulizia, sit-in lavoratori

A rischio l'affidamento dell'appalto dei servizi di pulizia e sanificazione di uffici, rimessa e rifornimento all’Ast, l'Azienda siciliana trasporti

A rischio l’affidamento dell’appalto dei servizi di pulizia e sanificazione di uffici, rimessa e rifornimento all’Ast, l’Azienda siciliana trasporti. Dopo l’intervento della Filcams dei mesi scorsi per chiedere la regolarizzazione del pagamento degli stipendi, a causa della elevata esposizione debitoria della committente regionale nei confronti dell’azienda affidataria della commessa, è arrivata la sospensione del servizio disposta dall’Ast, con l’impossibilità a concedere un’ulteriore proroga oltre il 30 marzo. “Siamo fortemente preoccupati per l’assoluto silenzio dell’Ast, nonostante svariati solleciti e richieste di incontro – dicono Giuseppe Aiello, segretario generale della Filcams Cgil Palermo e Manlio Mandalari, responsabile del settore per la categoria -. La società regionale che gestisce i trasporti finora non ha mai risposto ai precedenti inviti al dialogo. A tre settimane dalla scadenza della commessa non si conoscono le prospettive future”.

Pubblicità

Il 9 marzo la Filcams ha proclamato lo stato di agitazione ed è stato sollecitato l’ennesimo urgente incontro all’Ast, con la comunicazione all’azienda che oggi, dalle 9.30 alle 13, si terrà un sit-in di protesta dei lavoratori coinvolti nell’appalto davanti la presidenza dell’Azienda Siciliana Trasporti. “Urgono risposte – sottolinea la Filcams -. Le criticità generate per responsabilità dell’Ast mettono a rischio il futuro occupazionale dei lavoratori. L’appalto scade in via definitiva il prossimo primo aprile, sembrerebbe senza alcuna possibilità di ulteriori proroghe e senza la previsione di un affidamento ad altra azienda, per l’annullamento in autotutela della gara di appalto aggiudicata lo scorso anno”.

 

Finora i servizi sono stati sempre garantiti, malgrado “il peso delle criticità dell’appalto sia gravato unicamente sulle spalle dei lavoratori”. “La sospensione del servizio di pulizia di tutte le aree di pertinenza, incluse il rifornimento e la rimessa, configurerebbe l’interruzione di pubblico servizio – concludono Aiello e Mandalari – E questo non è immaginabile. Chiediamo di avere certezze sulla continuità del servizio e sulle sorti dell’appalto”.

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione PA
Redazione PA
Redazione Palermo
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli