Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280
Foto archivio

Arrestato latitante dalla Squadro Mobile, doveva scontare 7 anni in carcere

Ritenuto esponente di vertice del clan Pillera-Puntina doveva espiare la pena di anni 7 di reclusione per i reati di estorsione e rapina aggravata in concorso

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato PAPPALARDO Fabrizio (cl. 1967), pregiudicato, latitante destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 5.4.2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania, dovendo espiare la pena di anni 7 di reclusione per i reati di estorsione e rapina aggravata in concorso.

Pubblicità

Il decorso mese di aprile, PAPPALARDO Fabrizio, ritenuto esponente di vertice del clan Pillera-Puntina, veniva raggiunto da un provvedimento restrittivo divenuto definitivo dopo che la Suprema Corte di Cassazione aveva rigettato il ricorso avverso la sentenza di condanna della Corte di Appello di Catania.
Le operazioni finalizzate alla cattura di PAPPALARDO sortivano effetto negativo, in quanto, l’uomo si era, preventivamente, allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le tracce.
Gli uomini della Catturandi della Squadra Mobile di Catania, tuttavia, riuscivano ad individuarlo e, nella tarda serata di ieri, stante anche le condizioni favorevoli determinate dal suo allontanamento dai luoghi in cui aveva trovato ricovero, lo catturavano mentre cenava, con la sua famiglia, in un ristorante del litorale di Acitrezza.
Notata la presenza degli operatori PAPPALARDO, non opponendo alcuna resistenza, li seguiva all’esterno del locale per poi essere condotto presso gli uffici della Squadra Mobile e, successivamente, presso la casa circondariale di Catania -piazza Lanza.

Pappalardo F.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: