Agrigento, giovane africano bullizzato ricevuto dal sindaco Firetto

di

Un giovane diciottenne originario del Gambia che nelle sere scorse era rimasto vittima di un episodio di bullismo e razzismo mentre stava facendo rientro nella comunità alloggio dove risiede, è stato ricevuto questa mattina, in Comune in segno di solidarietà dal sindaco Lillo Firetto. Si tratta di Dembo Tambado, diciott’anni compiuti da poco, che ha ricevuto simbolicamente l’abbraccio della comunità agrigentina dopo il triste episodio subito. Il gambiano infatti, mentre stava percorrendo viale Cannatello in bicicletta, sarebbe stato accerchiato da un gruppo di ragazzi in scooter e con i caschi, intenzionati a farsi dare alcune sigarette. Al diniego del giovane africano sarebbero partiti insulti di tipo razzista e uno dei bulli, sceso dal motorino, avrebbe schiaffeggiato ripetutamente Dembo Tambado. Quest’ultimo ha poi raccontato l’episodio ai responsabili della comunità e questa mattina il giovane del Gambia, accompagnato da un connazionale, ha ricevuto le scuse della città da parte del sindaco Firetto che ha voluto regalargli un e-book reader affinchè con la lettura si perfezioni nella lingua italiana.