spot_imgspot_img
HomeProvinceCataniaAciCatena(Ct): ruba il telefonino ad un ragazzo, 22enne ai domiciliari

AciCatena(Ct): ruba il telefonino ad un ragazzo, 22enne ai domiciliari

La vittima, era stata avvicinata da un giovane a lui sconosciuto che, improvvisamente, dopo essersi avvicinato a piedi, provava a prendergli il telefono cellulare che aveva nella tasca anteriore dei pantaloni

I Carabinieri della Stazione di Aci Catena hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari, nei confronti di un 22enne di Aci Catena, per il reato di “rapina aggravata”.

Pubblicità

I fatti

La vittima, era stata avvicinata da un giovane a lui sconosciuto che, improvvisamente, dopo essersi avvicinato a piedi, provava a prendergli il telefono cellulare che aveva nella tasca anteriore dei pantaloni.
Subito però il ragazzo, vittima vulnerabile, aveva trovato la forza di reagire opponendo resistenza all’aggressore che fermo però nel suo intento, dopo averlo colpito con violenza sulla schiena, si impossessava comunque del telefono del malcapitato allontanandosi a bordo di un’auto.

 

In tale frangente, tuttavia, la vittima era riuscita ad ascoltare chiaramente il nome dell’aggressore, pronunciato dall’autista del veicolo, probabilmente suo complice, che lo aveva chiamato per attirare la sua attenzione e farlo salire velocemente a bordo.
Tale ultimo elemento, unitamente ad una dettagliata descrizione fisica del rapinatore hanno permesso agli investigatori di articolare una serie di accertamenti e riscontri che hanno portato a restringere, in poco tempo, il cerchio intorno all’aggressore.

 

Le indagini

Il quadro di elementi così raccolti, tutti concordanti e chiaramente riconducibili alla figura del 22enne, peraltro, già gravato da diversi procedimenti penali per reati contro il patrimonio, hanno portato i Carabinieri di Aci Catena a cercare di rintracciarlo nell’ambito delle sue amicizie e della famiglia.
Il 22enne, sentendosi ormai braccato, si è poi presentato spontaneamente in caserma dove ha consegnato ai militari dell’Arma il telefono rubato, corrispondente per marca e codici identificativi, ma privo di scheda sim.

I provvedimenti

Le risultanze investigative, compendiate in tal modo dai militari dell’Arma, hanno quindi permesso a questa Procura della Repubblica, che ha coordinato le indagini, di chiedere e ottenere dal G.I.P. del Tribunale etneo, l’emissione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del 22enne.

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli