Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Dalla Regione possibili fondi per i parchi gioco inclusivi: Udicon Sicilia lancia la campagna #Parcondicio

"Appello ai sindaci per non perdere il bando sui parchi gioco inclusivi". Gazebo aperti in tutta l'isola per abbattere le barriere architettoniche. Oltre tre milioni e 800mila euro messi a disposizione dalla regione

Tempo di lettura: < 1 minuto

PALERMO – Cancellare le barriere architettoniche nei parchi di tutti i Comuni della Sicilia. Questo l’obiettivo della campagna nazionale #PARCONDICIO che l’U.Di.Con. regionale lancia su tutto il territorio isolano, per tutto il mese di ottobre. “Vogliamo sensibilizzare le amministrazioni di tutti i 390 Comuni siciliani sul tema degli ostacoli per i diversamente abili nei parchi, ville, spazi pubblici, aree verdi delle varie città. L’U.Di.Con. Sicilia sta già segnalando ai sindaci, attraverso le nostre rappresentanze locali, i parchi dove insistono le barriere che al più presto andranno rimosse”.

Lo rendono noto il commissario regionale U.Di.Con. Sicilia Giuseppe Calà e i commissari provinciali Marco Corsaro, Michele Amato e Giuseppe Stagno. I gazebo aperti ai cittadini saranno presenti nelle principali piazze di Sicilia durante il mese di ottobre. Udicon è il secondo ente più grande d’Italia a difesa dei consumatori.

“Per i Comuni – precisano i commissari – in Sicilia c’è la possibilità di incassare fondi per creare parchi gioco inclusivi. Proprio oggi stiamo inviando una pec informativa ai sindaci per spingerli a partecipare al relativo bando della Regione Siciliana, pubblicato dall’Assessorato regionale alla Famiglia e Politiche sociali nell’avviso al Ddg n. 1399 del 8 Agosto 2019/Servizio 4 Dipartimento Famiglia, in scadenza il prossimo 31 ottobre. A disposizione dei Comuni siciliani ci sono oltre tre milioni e 800mila euro per realizzare un’infrastruttura vitale per disabili e famiglie”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci