Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

“Approccio multidisciplinare al trattamento del paziente CoVid” per gli studenti in Medicina e Chirurgia

Alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università di Catania, prof. Francesco Priolo e del presidente della Scuola di Medicina, prof. Pietro Castellino

Tempo di lettura: < 1 minuto

CATANIA – Alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università di Catania, prof. Francesco Priolo e del presidente della Scuola di Medicina, prof. Pietro Castellino si è svolta l’Attività “Approccio multidisciplinare al trattamento del paziente CoVid” rivolta agli studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.

La professoressa Stefania Stefani (ordinario di Microbiologia Generale e facente perte del Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Coronavirus-Regione Sicilia) ed il prof. Bruno Cacopardo (Direttore dell’U.O. di Malattie infettive dell’ARNAS Garibaldi-Nesima, professore di Malattie Infettive e Tropicali e anch’esso membro del Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Coronavirus) si sono confrontati in una appassionante conferenza che mirava a dare degli strumenti di conoscenza e consapevolezza ai futuri medici.

“Abbiamo dato il nostro contributo, coinvolgendo quasi duecentocinquanta studenti, nel percorso virtuoso portato avanti dall’Università per fronteggiare al meglio la sfida attuale”, dichiara l’attuale rappresentante degli studenti in seno al Senatore Accademico nonchè moderatore dell’incontro Giuseppe Sotera. Ci Auguriamo di completare il percorso di approfondimento con l’attività che si svolgerà il 6 giugno, sempre su piattaforma Microsoft Teams, in cui verrà discusso il trattamento del paziente in condizioni critiche e non”.

Non è la prima volta che le Associazioni Svegliati Università e Libertas si cimentano in attività del genere. Solo un anno fa nello stesso periodo, veniva portata avanti una serie di ben 9 seminari aventi come oggetto le Emergenze-Urgenze; in essa sono stati passati in rassegna i più comuni casi che necessitano trattamenti immediati delle più comuni branche specialistiche mediche e chirurgiche.

Ciò che lega queste attività è la possibilità di porre l’accento su temi che molto spesso vengono tralasciati a lezione o ai quali non si dedica il giusto spazio che meriterebbero.

La parola d’ordine come sempre è #al_servizio_degli_studenti

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato come contributo esterno. Il contenuto non è quindi un articolo prodotto dalla redazione di Sicilia Report.
Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci