Sicilia Report
Sicilia Report

Catania: visita del Comandante Generale della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana al Comando Provinciale

Incontro con le Autorità civili e militari con le quali sono state discusse i temi prioritari sui fenomeni illegali oggetto dell’azione investigativa assicurata dalla Guardia di Finanza

CATANIA – Nella mattinata di oggi, 03 marzo 2020, il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana, si è recato in visita alla caserma “Angelo Majorana”, in piazza San Francesco di Paola, sede del Comando Provinciale di Catania.
L’Autorità di Vertice, accompagnata dal Comandante Interregionale dell’Italia Sud-Occidentale, Generale di Corpo d’Armata Carmine Lopez e dal Comandante Regionale Sicilia, Generale di Divisione Riccardo Rapanotti, è stata accolta dal Comandante Provinciale di Catania, Col. t.ST Raffaele d’Angelo.
Nel corso della visita, il Comandante Provinciale ha illustrato i diversi aspetti caratterizzanti la realtà socio-economica della Città metropolitana e degli altri Comuni della Provincia etnea, le tematiche più rilevanti riguardanti le attività operative, nonché le questioni più importanti relative al personale e di natura logistica.
Il Comandante Generale ha infine incontrato gli Ufficiali e Comandanti dei Reparti della Provincia Etnea nonché una rappresentanza del personale in servizio alla sede del Comando Provinciale, tra cui i delegati dell’Organo di Rappresentanza Militare ed alcuni esponenti dell’Associazione dei Finanzieri in congedo.
La visita al capoluogo etneo è stata anche occasione per un incontro, tra il Comandante Generale e le Autorità catanesi, nel corso del quale sono stati discussi i prioritari fenomeni illegali oggetto dell’azione investigativa assicurata dalla Guardia di Finanza, quale Forza di Polizia Economico-Finanziaria, particolarmente impegnata nel contrasto all’infiltrazione della criminalità organizzata di stampo mafioso nell’economia legale, alle frodi fiscali, al riciclaggio di denaro di provenienza illecita, al sequestro dei patrimoni illegalmente accumulati, alla corruzione, al contrabbando, alla lotta agli sprechi di denaro pubblico e ai traffici illeciti.

Commenti