Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Catania
XII edizione del Bellini Festival: inaugurazione il 23 Settembre a Palazzo Biscari

Diretto da Enrico Castiglione, opera, concerti, conferenze, proiezioni, mostre nel nome di Vincenzo Bellini, concerto finale sarà il 3 Novembre al Duomo

Tempo di lettura: 4 minuti

CATANIA – Torna, nonostante la pandemia, il BELLINI FESTIVAL, il Festival Belliniano che ogni anno rende omaggio a Vincenzo Bellini a Catania, città natale del grande compositore, coinvolgendo le istituzioni e i luoghi belliniani più importanti, e partendo quest’anno nel giorno in cui ricorre l’anniversario della sua morte, il 23 Settembre, per poi concludersi con un grande concerto ad ingresso libero al Duomo il 3 Novembre, giorno in cui si festeggia il 219° anniversario della sua nascita.

La dodicesima edizione del Bellini Festival, fondato a Catania nel 2009 dal regista e scenografo Enrico Castiglione insieme all’allora Provincia di Catania (oggi Città Metropolitana di Catania), in collaborazione con il Comune di Catania, la Regione Siciliana, l’E.A.R. Teatro Massimo Bellini, l’Università degli Studi, la Camera di Commercio e l’Arcivescovado, verrà inaugurata il 23 Settembre alle ore 20.30 a Palazzo Biscari con il Concerto “Casta Diva”, che vedrà protagonista la prima delle star della lirica che saranno protagoniste della manifestazione.
Sarà Amarilli Nizza, soprano di fama internazionale, la star assoluta del Concerto Inaugurale, che si svolgerà nello storico maestoso Palazzo Biscari, dove il piccolo Bellini mosse i suoi primi passi nel mondo della musica. Amarilli Nizza, interprete acclamata nei più importanti teatri del mondo, sarà accompagnata al pianoforte da Anna Maria Calì, che si esibirà anche in trascrizioni delle celebri melodie belliniane.

La serie dei Concerti alla Badia di Sant’Agata inizia dunque con il Concerto del 2 Ottobre, ore 20.00, dal titolo “Souvenir”, con il tenore Filippo Micale, accompagnato da Anna Maria Calì.

  • L’8 Ottobre, sempre alle ore 20,00, il Concerto “Bellini in Love” con il celebre baritono Roberto Abbondanza, accompagnato al pianoforte da Eugenia Tamburri.
  • Il terzo concerto alla Badia di Sant’Agata, sempre alle ore 20.00, è in programma il 15 Ottobre e porta il titolo “Malinconia” e vedrà protagonista un’altra stella di prima grandezza del firmamento lirico, He Hui, il più importante ed acclamato soprano cinese dei nostri giorni che tanto successo va riscuotendo nei maggiori teatri d’opera occidentali.
  • Il 22 Ottobre, sempre alle ore 20.00 alla Badia di Sant’Agata, il Concerto intitolato “Il fervido desiderio” vede il ritorno al Bellini Festival del soprano Gonca Dogan in un programma originalissimo per voce e chitarra delle più celebri ed importanti arie operistiche belliniane, accompagnata alla chitarra da Davide Sciacca.
  • Il 29 Ottobre, alle ore 20 presso la Badia di Sant’Agata, un evento unico nel suo genere per Catania e per il Bellini Festival, con il grande jazzista Lino Patruno e la sua formidabile Big Band per un originalissimo omaggio in stile jazz a Vincenzo Bellini e alla sua musica, ma non solo, perché il programma spazierà sulle classiche musiche jazz in stile New Orleans che hanno reso famoso Lino Patruno nel mondo.
  • Il 3 Novembre si torna alla Badia di Sant’Agata, ma alle ore 17.30, con il Concerto “Vaga luna”, che vedrà esibirsi il baritono Giovanni Di Mare accompagnato al pianoforte da Stefano Sanfilippo.
    In serata, sempre il 3 Novembre alle ore 20.00, il tradizionale Concerto Straordinario al Duomo, quest’anno per il 219° anniversario della nascita di Vincenzo Bellini. Ad esibirsi il Coro e l’Orchestra del Festival Belliniano in un programma di musiche belliniane con star internazionali che sarà annunciato come sempre nell’imminenza del Concerto; quest’ultimo, come da tradizione, sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, sempre nel rispetto delle prescrizioni in tema di sicurezza per il Covid-19.

Si segnala poi il ritorno della grande Opera a Catania, dopo il lungo periodo di assenza per il lockdown: sarà infatti la nuova messa in scena del capolavoro belliniano, la NORMA, a riportare, a partire dal 31 Ottobre, l’opera lirica in scena a Catania sul grande palcoscenico del Teatro Metropolitan (con il boccascena di 16 metri, il più grande della città), con un cast di star internazionali: regia e scene di Enrico Castiglione, Amarilli Nizza nel ruolo di “Norma”, Zoran Todorovich nel ruolo di “Pollione”, Gonca Dogan e Annunziata Vestri nel ruolo di “Adalgisa”, Filippo Micale nel ruolo di “Flavio”, Abramo Rosalen nel ruolo di Oroveso, con il Coro e l’Orchestra Sinfonica del Festival Belliniano diretti da Colin Attard.

Il programma della dodicesima edizione del Bellini Festival, manifestazione riconosciuta di rilevanza turistica dalla Regione Siciliana Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo, promossa dalla Fondazione Festival Belliniano e dal portale televisivo musicalia.tv, è ricco anche di numerosi altri eventi ed appuntamenti per tutta la durata della manifestazione. Come ogni anno, fin dalla sua prima edizione del 2009, il Bellini Festival è infatti articolato attraverso le sezioni “Bellini Renaissance” e “Bellini Opera Festival”.

Per la sezione “Bellini Renaissance” si inizia il 23 Settembre, alle ore 19, nei sontuosi saloni di Palazzo Biscari, per l’inaugurazione della Mostra fotografica curata da Domenick Giliberto intitolata “Sulle sacre pietre”, dedicata alla Norma, il capolavoro operistico di Vincenzo Bellini, messo in scena dal Festival Belliniano nel 2009 al Teatro Romano di Catania, sulle cui rovine si erge la casa natale dello stesso Bellini, nel 2012 al Teatro Antico di Taormina (trasmessa in diretta dalla RAI inaugurando la trasmissione in digitale di RAI 5 in Sicilia e in diretta via satellite in mondovisione in oltre 700 sale cinematografiche in tutta Europa) e nel 2015 al Teatro Greco di Siracusa con la regia e le scene di Enrico Castiglione. La Mostra, che esporrà foto di Tommaso Le Pera e Domenick Giliberto, si protrarrà a Palazzo Biscari fino al 3 Novembre.

Sempre per la sezione “Bellini Renaissance” si svolgerà una serie di rare proiezioni di film e filmati vari a cura di Franco La Magna, in occasione dei Concerti alla Badia di Sant’Agata. Il programma prevede il 2 Ottobre, alla Badia di Sant’Agata, a seguire del Concerto, la proiezione del film di montaggio “Vi ravviso, o luoghi ameni” (2007), realizzato dallo stesso Franco La Magna, contenente spezzoni di una trentina di film che fanno uso della musica di Bellini. L’8 Ottobre sarà la volta di “Anni difficili” (1948), regia di Luigi Zampa. Il 15 Ottobre, al termine del Concerto del soprano Hu Hei, sempre alla Badia di Sant’Agata, verrà proiettato il documentario “Nei luoghi del melodramma” (2005), regia e montaggio di Simone Pera. Il 22 Ottobre, proiezione del film “Norma” (2005) per la regia di Boris Airapetian, secondo film-opera tratto dal capolavoro belliniano per eccellenza, interamente girato in Armenia ad Erevan, città natale del regista. Infine, il 29 Ottobre, “Troppo tardi t’ho conosciuta” (1940), regia di Emanuele Caracciolo. Conclude la sezione “Bellini Renaissance”, il 3 Novembre, a seguire il Concerto, “Testo & Note”, con Marcello Giordano Pellegrino in una conferenza/concerto con musiche di Vincenzo Bellini e l’analisi del rapporto compositore/testo nella drammaturgia belliniana.

BELLINI FESTIVAL 2020
FESTIVAL BELLINIANO Dodicesima edizione
Direttore Artistico Enrico Castiglione
www.bellini-festival.org
www.festivalbelliniano.org

Infoline +39 06 81907218
Biglietti in vendita presso tutti i punti vendita BoxOffice Sicilia e Ticket One
Nonché in tutte le edicole e tabaccherie SisalPay e on line sul sito
www.festivaleuromediterraneo.eu

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci