Sicilia Report
Sicilia Report

“Malinconia”, al Bellini Festival il recital della star cinese Hui He

Giovedì 15 Ottobre alla Badia di S.Agata alle 20.00

CATANIA – La dodicesima edizione del Bellini Festival, diretto dal regista e scenografo Enrico Castiglione e promosso dalla Fondazione Festival Belliniano e dal portale musicalia.tv, riconosciuta manifestazione a rilevanza turistica dalla Regione Siciliana/Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo, prosegue il 15 Ottobre alle ore 20.00 con il debutto di HUI HE, star di prima grandezza del firmamento internazionale, protagonista abituale su tutti i più prestigiosi palcoscenici internazionali, dal Teatro alla Scala all’Opéra de Paris, dall’Arena di Verona fino al Metropolitan di New York, dove lo scorso novembre 2019 è stata protagonista della Madama Butterfly accanto a Placido Domingo. Dopo aver dato voce nei giorni scorsi alla Deutsche Oper di Berlino ai tormenti de La Gioconda di Ponchielli in due esecuzioni in forma di concerto, il soprano cinese, uno dei più celebri ed amati dello star system internazionale della lirica, debutterà nella città di Catania con uno speciale recital intitolato “Malinconia”.

Bottone 980×300

Il Concerto, la cui capienza è stata ridotta in rispetto delle prescrizioni di sicurezza sanitaria per la pandemia in corso, avrà luogo nella suggestiva cornice della Badia di Sant’Agata, gioiello della città di Catania, opera dell’architetto Giovanni Battista Vaccarini, uno dei più brillanti esponenti del Barocco siciliano. Ad accompagnare il soprano la pianista Anna Maria Calì.
Il programma del Concerto vedrà Hui He non solo cantare per la prima volta a Catania, ma anche debuttare nel repertorio belliniano, mai affrontato prima d’ora. La cantante eseguirà due pagine di straordinaria bellezza del repertorio cameristico del cigno catanese: “Malinconia, ninfa gentile” e “Per pietà, bell’idol mio”. Successivamente sfileranno per il pubblico catanese tutti i grandi personaggi che l’hanno resa tra le più apprezzate interpreti della sua generazione, tra cui Tosca, Madama Butterfly, La Gioconda, Maddalena di Coigny in Andrea Chènier, e personaggi debuttati recentemente con grandissimo successo di pubblico e critica nei maggiori teatri del mondo, come Turandot e Adriana Lecouvreur.

In occasione del debutto catanese e belliniano Hui He racconta: “Sono emozionata di cantare per la prima volta a Catania, la città di Bellini, e di affrontare per la prima volta qui la sua musica. Catania è una città meravigliosa, ricca di perle artistiche e di cultura. Bellini è un compositore nuovo per me, che mi sta insegnando moltissimo e mi aiuta anche nel mio continuo impegno nel perfezionarmi tecnicamente. Per questo sono onorata e felice dell’invito del Maestro Enrico Castiglione, che ho già conosciuto cinque anni fa come grande regista della Tosca ad Hong Kong, a cui va anche il merito di aver fatto scoprire ed amare la musica di Bellini in Cina, dove non era per nulla conosciuto e dove le sue opere non sono state mai rappresentate tranne la Norma che proprio Castiglione ha rappresentato a Shenzhen per la prima volta nel 2012, destando grande ammirazione ed entusiasmo. Bellini è il maestro del legato e dell’espressione belcantista, e richiede un’attenzione quasi maniacale al suono e all’accento. Spero presto di affrontare sul palcoscenico Norma, un ruolo monumentale che ogni soprano sogna”.
Dopo questo impegno catanese Hui He sarà a Bologna per una masterclass dedicata alle voci drammatiche e poi volerà a Bilbao per il suo atteso debutto nelle vesti della rara Alzira di Verdi.

Sempre aperta a Palazzo Biscari nell’ambito della sezione “Bellini Renaissance”, la Mostra fotografica curata da Domenick Giliberto intitolata “Sulle sacre pietre”, dedicata alla Norma, il capolavoro operistico di Vincenzo Bellini, messo in scena dal Festival Belliniano nel 2009 al Teatro Romano di Catania, sulle cui rovine si erge la casa natale dello stesso Bellini, nel 2012 al Teatro Antico di Taormina (trasmessa in diretta dalla RAI inaugurando la trasmissione in digitale di RAI 5 in Sicilia e in diretta via satellite in mondovisione in oltre 700 sale cinematografiche in tutta Europa) e nel 2015 al Teatro Greco di Siracusa con la regia e le scene di Enrico Castiglione. La Mostra, che espone foto di Tommaso Le Pera e Domenick Giliberto, si protrarrà fino al 3 Novembre.

Il Bellini Festival, fondato nel 2009 insieme all’allora Provincia di Catania (oggi Città Metropolitana di Catania), in collaborazione con il Comune di Catania, la Regione Siciliana, l’E.A.R. Teatro Massimo Bellini, l’Università degli Studi, la Camera di Commercio e l’Arcivescovado, offrirà numerosi eventi per tutto il mese di ottobre prezzo la Badia di Sant’Agata e si concluderà al Duomo di Catania il 3 Novembre alle ore 20 con il tradizionale Concerto per il 219° Anniversario della nascita di Vincenzo Bellini ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

BELLINI FESTIVAL 2020
FESTIVAL BELLINIANO Dodicesima edizione
Direttore Artistico Enrico Castiglione

www.bellini-festival.org
www.festivalbelliniano.org

Infoline +39 06 81907218 – Biglietti in vendita presso tutti i punti vendita BoxOffice Sicilia e Ticket One, nonché in tutte le edicole e tabaccherie SisalPay e on line sul sito www.festivaleuromediterraneo.eu.

I commenti sono chiusi.