Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Comunicazioni
Smart City, Wi-Fi pubblici in 9 piazze cittadine grazie a un finanziamento europeo

I nove siti della città sarebbero: Piazza Duomo, Piazza Stesicoro, Piazza Europa, Piazza Università, Villa Bellini, Piazza Dante, Piazza Federico di Svevia(Castello Ursino), Piazza Eroi d’Ungheria e Piazza Roma

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – Il Comune di Catania si doterà in tempi brevi di una rete di hot spot Wi-Fi (punti di accesso senza fili ad internet) pubblici e gratuiti in nove siti della città: Piazza Duomo, Piazza Stesicoro, Piazza Europa, Piazza Università, Villa Bellini, Piazza Dante, Piazza Federico di Svevia(Castello Ursino), Piazza Eroi d’Ungheria e Piazza Roma. In pratica diverranno aree di connettività liberamente accessibile non solo i luoghi preferiti dai cittadini tramite la votazione su Facebook avvenuta nei mesi scorsi, ma tutti gli spazi che erano stati proposti per la scelta. La realizzazione del nuovo servizio è frutto dell’impegno congiunto del Sindaco Salvo Pogliese e dell’assessore alla Informatizzazione – Smart City Alessandro Porto, che hanno voluto cogliere l’opportunità fornita dai finanziamenti europei per mettere a disposizione un ulteriore servizio gratuito ai cittadini, grazie alle attività della Direzione Sistemi informativi.

Catania, infatti, è risultata fra i vincitori del bando WiFi4EU rivolto a tutti gli stati membri europei, con un buono (voucher) di 15.000 euro per ciascun comune vincitore, con il quale realizzare in luoghi pubblici hot spot Wi-Fi per l’erogazione gratuita dei servizi digitali ai cittadini.

Dopo attenta ricerca di mercato e valutazione delle offerte pervenute, da parte delle imprese che hanno manifestato il loro interesse, è stato scelto come fornitore Linkem S.p.A, operatore 5G leader nazionale della banda ultralarga wireless. L’ azienda si è infatti impegnata, dopo un incontro avuto con l’amministrazione comunale, a farsi carico della realizzazione della rete di hot spot e della connettività necessaria per i prossimi 3 anni. Il rilascio del primo sito è previsto entro un mese e poi gradualmente tutti le altre aree verranno attrezzate per i collegamenti con la rete internet. L’azienda Linkem al termine dell’attività riceverà il voucher a copertura delle spese direttamente dalla Commissione Europea e l’intero progetto pur incrementando l’impegno del Comune per la diffusione dei servizi digitali anche in ottica Smart City, sarà realizzato senza gravare sul bilancio dell’Ente.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci