Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Rifiuti, proroga di dieci mesi del servizio di raccolta alla Dusty

Pogliese alle parti sociali:”Sottoporremo al Consiglio nuovi contenuti del bando”

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – L’amministrazione comunale ha prorogato di 300 giorni l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani alla Dusty che nell’agosto del 2018 si era aggiudicata con procedura negoziata la cosiddetta gara-ponte.
Il provvedimento di proroga si è reso necessario dopo che che la gara settennale è andata deserta e la SRR ha rassegnato la necessità di modificare i documenti di gara per superare le criticità riscontrate, un obiettivo per cui i tempi di attuazione sono stati stimati dai tecnici, complessivamente, in una decina di mesi; fatto salvo che termini inferiori nell’affidamento della gara settennale, sarebbero causa di risoluzione immediata del contratto. Il percorso dell’Amministrazione Comunale per sbloccare lo stallo, è stato oggetto di un confronto ieri pomeriggio nella sala giunta tra il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore all’ecologia Fabio Cantarella con le parti sindacali e datoriali, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione, l’Università e la SRR.

Il primo cittadino ha chiarito che fermo restando l’adesione alle indicazioni dell’Anac e ai protocolli di legalità, l’Amministrazione è pronta a rivedere parte dell’Aro (ambito rifiuti ottimale) che definisce il perimetro delle modalità attuative del capitolato di gara, sottoponendo nuovamente al vaglio del consiglio comunale il documento che individua i passaggi fondamentali dell’espletamento del servizio. Il sindaco a questo proposito ha ribadito che “non esistono preclusioni o pregiudizi di sorta a rimettere in discussione, se necessario, alcuni servizi o l’utile d’impresa, ovviamente tenuto conto delle disponibilità economico finanziarie e della necessità di migliorare in maniera consistente il servizio, privilegiando la premialità remunerativa per l’incremento della raccolta differenziata”. Tante le proposte emerse nel confronto, tanto che il sindaco Pogliese ha invitato ciascuno dei rappresentanti sindacali e datoriali a formalizzare idee e suggerimenti migliorative dei contenuti del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, in modo che vengano opportunamente valutate ed eventualmente recepite dagli uffici nel percorso procedurale. “Ho trovato molto positivo il confronto con i rappresentanti sindacali e datoriali per una rivisitazione del percorso che ci condurrà al nuovo appalto settennale della raccolta rifiuti. Ci siamo rigidamente mossi su indicazioni Anac e protocolli di legalità e continueremo a farlo. E su questa linea i contributi di proposte che arriveranno, anche dal consiglio comunale che ha sempre risposto positivamente e con senso di responsabilità, ci aiuteranno certamente a chiudere una pagina che nostro malgrado si trascina ancora, con livelli ancora insoddisfacenti di raccolta differenziata”.
Dal canto suo l’assessore Fabio Cantarella ha reso noto che “in questo lasso di tempo propedeutico all’affidamento settennale del servizio, seppure nei limiti del vecchio capitolato, continueremo a incrementare gli step della raccolta differenziata allargando le zone senza cassonetti, come quella del Lungomare, viale Africa e il vecchio San Berillo, affinché si accrescano i livelli di differenziata in Città”.

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci