Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Festa di Sant’Agata: il nuovo Comitato dei Festeggiamenti incontra i rappresentanti delle tredici Candelore

Legalità e solidarietà: questi i due importanti punti fissati nel corso della riunione iniziale del nuovo Comitato della Festa di Sant’Agata

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA – La festa di Sant’Agata fa rima con legalità e solidarietà. Sono questi i due importanti punti fissati nel corso della riunione iniziale del nuovo Comitato della Festa di Sant’Agata che ha incontrato i rappresentanti delle tredici candelore cittadine, prime protagoniste della festa perché avviano i festeggiamenti di ogni anno. L’ incontro si è svolto nell’aula Consiliare di palazzo degli Elefanti, alla presenza del sindaco Salvo Pogliese e del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Castiglione. Il Comitato dei festeggiamenti Agatini, presieduto dal nuovo presidente Riccardo Tomasello, e composto da Giuseppe Gennarino, Fulvia Caffo, Maria Grazia Tomasello, Giampaolo Adonia, Giovanni Russo e Carmelo Peluso, presente anche il presidente Emerito Luigi Maina.

“Un incontro – ha detto il sindaco- molto importante per la città che getta solide basi nell’approssimarsi della festa”. Gli ha fatto eco Riccardo Tomasello“ Un bel segnale per il territorio perché testimonianza di fede e devozione da parte dei rappresentanti delle Candelore che rappresentano sì i mestieri ma, idealmente, la cittadinanza nel suo insieme”. Nel corso dell’incontro, svoltosi in un clima di confronto cordiale e propositivo si sono trattati vari aspetti relativi sia alla festa sia alle stesse candelore. In particolare si è convenuto di avviare un percorso di sponsorizzazioni e raccolta fondi per restaurare e conservare le candelore che con i vari stili, dal rococò al liberty, dal veneziano al barocco, rappresentano un importante patrimonio artistico da preservare. “ Ho chiesto inoltre ai rappresentanti delle Candelore – ha continuato Tomasello- una festa disciplinata, all’insegna della sobrietà e del rispetto delle altrui sensibilità”. Inoltre ciascuno dei tredici rappresentanti ha ricevuto un blocchetto di ricevute da compilare ad ogni donazione effettuata dai fedeli, aziende e privati nel corso della festa. Donazioni che, si è convenuto, saranno utilizzate anche per finanziare progetti di solidarietà durante le festività. “Rilanciamo così- ha concluso Tomasello- una stagione di legalità e rispetto delle regole nella festa di Sant’Agata che è esempio e valore per l’intera collettività”

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci