,

Dusty educational, un’iniziativa di educazione ambientale a scuola

di

CATANIA – L’educazione ambientale s’impara sui banchi di scuola! Grazie a Dusty Educational la campagna etica di sensibilizzazione pensata per i più piccoli (studenti delle primarie e secondarie di primo grado) per fornire gli strumenti giusti per fare una corretta raccolta differenziata, per sapere dove vanno a finire i rifiuti e come proteggere l’ambiente. Negli incontri verranno approfonditi i temi del servizio di raccolta dei rifiuti differenziati, il ciclo dei rifiuti, la produzione, lo smaltimento e la possibilità che diventino risorse permettendo un notevole risparmio energetico ed economico.

Dopo le positive esperienze di San Giovanni la Punta, Paternò, Giarre e Misterbianco (quest’ultimo già al terzo anno consecutivo), ora il progetto di educazione ambientale arriva nelle scuole comunali di Catania
Con avvio domani, giovedì 8 novembre, con un calendario fitto di incontri fino al 14 dicembre, tredici istituti scolastici di Catania (Vittorino da Feltre, Malerba, De Amicis, De Roberto, Di Guardo-Quasimodo, Maiorana, Rapisardi, Tempesta, Fontanarossa, Brancati, Diaz-Manzoni, Sauro – Giovanni XXIII e Vespucci), avranno l’opportunità di confrontarsi con gli operatori dell’Ufficio Comunicazione di Dusty Srl. Il progetto ha lo scopo di formare e informare studenti, insegnanti, collaboratori scolastici e famiglie sulla corretta gestione dei rifiuti solidi urbani e di gettare le basi concrete per una raccolta differenziata di qualità anche negli istituti scolastici.
I percorsi formativi e le attività sono studiate sull’età e sulle competenze didattiche degli studenti coinvolti, in modo da poter essere meglio interpretati e compresi. Non a caso infatti, nelle ore mattutine sono stati programmati gli incontri con gli studenti delle classi finali della scuola primaria e secondaria di I grado, mentre nelle ore pomeridiane sono previste specifiche sessioni con i genitori, docenti e i collaboratori scolastici.

Ridurre, Riutilizzare, Riciclare: sono le tre semplici azioni (la regola delle tre R), necessarie per avviare il processo di trasformazione in risorse dei rifiuti, che se trattati nel modo giusto, possono diventare nuove materie prime come una bicicletta (grazie alle lattine riciclate) o un maglione in pile “nato” dalle bottiglie di plastica. Tutti gli incontri del Dusty Educational sono gestiti da operatori specializzati che distribuiranno anche del materiale di approfondimento.