Sicilia Report
Direttore Paolo Zerbo
Montalto 336×280
Domenico Centamore - Ph Luca Guarneri

“Solo al cinema”, domani al King inizio riprese del cortometraggio etneo

Il film è reso possibile grazie a un azionariato popolare online, grazie al quale sono stati raccolti quasi 14mila euro. Parte di questo budget sarà donato proprio al cinema che fa da set, a titolo di contributo per una sperata ripartenza dopo la chiusura prolungata imposta dalla pandemia

Catania, 29/04/2021 – «Motore, ciak, azione». Sono cominciate così, ieri mattina (28 aprile 2021), le riprese di “Solo al cinema”, il cortometraggio a sostegno del cinema scritto e diretto dal regista catanese Marco Pirrello. Con lui, nel ruolo di direttore della fotografia e produttore esecutivo con la Co-Rent srl, un altro giovane cittadino etneo: Carlo Sisalli. Nello storico King Multisala di Catania, più antica sala cittadina ancora in attività nonché unico cinema d’essai del capoluogo etneo, è ambientata la storia di Alberto e Francesco. Il primo, interpretato da Francesco Foti, è il gestore del cinema. A vestire i panni del secondo, un senza fissa dimora che – in pieno lockdown – vive di fronte alla saracinesca, è Domenico Centamore. Sul set insieme a loro è il terzo volto noto che presta la sua professionalità per questo cortometraggio: la giovane Bianca, figlia di Alberto, interpretata da Ester Pantano.
L’Alberto di “Solo al cinema”, come centinaia di gestori in tutt’Italia, nonostante le chiusure imposte dalla pandemia, tutti i giorni va ad aprire la sua sala, ad accendere il proiettore e a ordinare le pesanti tende di velluto che fanno da cornice allo schermo. È una storia di resistenza quotidiana, ma è anche la fotografia di ciò che accade nelle vite di chi custodisce i grandi schermi in giorni in cui, in alcune zone d’Italia, continua a non essere possibile riaprire.

La realizzazione del cortometraggio è stata resa possibile grazie a un crowdfunding, lanciato alla fine di febbraio sulla piattaforma GoFundMe: più di 170 donazioni sono servite per raccogliere oltre diecimila euro dei 15mila necessari per garantire la buona riuscita del progetto. La campagna si è chiusa il 26 aprile e ai fondi dei cittadini si sono sommati quelli delle aziende che hanno creduto in una produzione catanese interamente devota alla cultura. Lo hanno fatto i due main sponsor: l’azienda siciliana Oranfrizer, leader in Italia per la distribuzione di arancia rossa, agrumi e spremute fresche; e il centro medico dentistico catanese Smile Clinic, dell’odontoiatra dott. Fabio Pollaci.

E gli sponsor: Libreria Vicolo Stretto e Legatoria Prampolini, la beerhouse Mosaik, la start-up della domotica Smartbug, il centro commerciale Centro Sicilia, il Le Dune Sicily Hotel e la No Fade Out radio.
Infine, in qualità di sponsor tecnici, hanno supportato il progetto le aziende Velvet per gli apparecchi di illuminazione, e The Light Bridge per il sistema di pannelli riflettenti CRLS.

Grazie a questa sorta di azionariato popolare, il progetto ha ottenuto il 91 per cento del budget. Circa il 17 per cento sarà donato al King Multisala di Catania. Il resto servirà per troupe e attrezzature di alto livello cinematografico. Si tratta della prima campagna di crowdfunding solidale d’Italia. Le riprese si svolgeranno – tra interni ed esterni – al King di via Antonio De Curtis fino a domani, 30 aprile 2021. Si ringrazia per la collaborazione la Catania Film Commission del Comune di Catania.

I commenti sono chiusi.