Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

La Marina Militare celebra il Giorno dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate

In 28 città italiane si terranno cerimonie militari e iniziative con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali e della cittadinanza

AUGUSTA – Anche quest’anno la Difesa si appresta a celebrare la ricorrenza del 4 novembre per ricordare il “Giorno dell’Unità Nazionale” e la “Giornata delle Forze Armate”. Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del “Milite Ignoto”, nel Sacello dell’Altare della Patria a Roma, inoltre, con il Regio decreto n. 1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa Nazionale.
A Siracusa presso il Pantheon, alle 0930, si terrà la cerimonia di deposizione di una corona d’alloro per ricordare i caduti. Alle 1000, nel piazzale antistante la Capitaneria di Porto si svolgerà la cerimonia interforze di commemorazione del “Giorno dell’Unità Nazionale” e della “Giornata delle Forze Armate”.
Le cerimonie saranno presiedute dal Vice Prefetto Vicario in sede vacante di Siracusa, il Dott. Filippo ROMANO, dal Comandante Marittimo Sicilia, il Contrammiraglio Andrea COTTINI e dal Sindaco della Città di Siracusa, Avvocato Francesco ITALIA.

Pubblicità

Ad Augusta la celebrazione si svolgerà alle 1145, presso il monumento ai Caduti in Piazza Castello
La cerimonia sarà presenziata dal Vice Prefetto Vicario in sede vacante di Siracusa, dal Comandante Marittimo Sicilia, e dal Sindaco della Città di Augusta, la Dottoressa Maria Concetta DI PIETRO.
Per l’occasione, sempre ad Augusta, presso la Banchina Tullio Marcon sarà possibile visitare il Pattugliatore Comandante Bettica del Comando Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera dalle 0900 alle 1200 e dalle 1500 alle 1700 di lunedì 4 novembre.

A Napoli si terrà la celebrazione, a livello nazionale, per ricordare questa giornata che segnò la fine di quella che allora venne definita la “Grande Guerra”, e in cui andò a compimento il processo di unificazione nazionale che, iniziato in epoca risorgimentale, aveva portato alla proclamazione del Regno d’Italia il 17 marzo 1861.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: