Pubblicati da Francesco Cusa

,

“Dolor y gloria” di Pedro Almodovar

Oramai si dà il via alle danze della celebrazione dell’ultimo film di Almodovar “Dolor y gloria”, e si anticipa addirittura il trionfo a Cannes della pellicola come (tardivo) premio alla carriera del regista settantenne. Ebbene, io invece mi sono annoiato come poche volte nella vita. Il film, che pure contiene squarci di devastante bellezza, figli […]

“Cyrano mon amour” di Alexis Michalik

Ovvero: la bellezza dell’andare al cinema. Quando il cinema incontra i grandi capolavori dell’arte, della letteratura e del teatro, il rischio è quasi sempre quello della celebrazione più o meno paludata. Non è il caso del “Cyrano” di Alexis Michalik, qui alla sua prima opera, come regista, sceneggiatore e anche attore (interpreta Feyedau). Il film […]

La granita “platonica” al bar

Bar catanesi: “Nella granita per favore poco, pochissimo caffè, perché non…” “Non cinni mentu nenti”. Ecco, #noncinnimentunenti è la dose omeopatica perfetta per versare QUELLA lacrima di caffè nella granita di mandorla. Poesia. Ossia: nel linguaggio è implicita la nullificazione del contenuto della materia, e quel determinato micro apporto di caffè diventa così “le phantom” […]

“Il Candide del Maligno”

In queste mie perenni peregrinazioni sono perseguitato da operai che trapanano e martellano. Fanno una pausa e urlano nei più disparati dialetti. E quindi poi martellano e trapanano (con l’accento sempre sulla seconda “a”). Io, nel dubbio atroce del dormiveglia, mi domando se sia più molesta la fase del dialogo o quella delle percosse d’accanimento […]

“Noi”, film di Jordan Peele: significati del film e simbologie

Una recensione-analisi con spoiler

Una recensione-analisi con spoiler Al suo secondo film, Jordan Peele, regista del bellissimo “Get Out”, regala un’altra intrigante esperienza visiva con “Us/Noi”. Il tema è quello del “doppelgänger”, del nostro doppio, della nostra ombra, del nostro “Altro” terrificante. Mi limiterò a rimarcare le cose che più mi hanno colpito (non farò una vera a propria […]

OoopopoiooO: “Elettromagnetismo e Libertà”

Lo scopo della musica nelle società contemporanee è, in buona sostanza, quello di regalare emozioni, stupore, sogni, inquietudini, pathos, visionarietà,tutte cose che, ad esempio, il jazz attuale sembra aver rimosso o relegato al dettaglio di qualche isolata perla. Queste sensazioni ha il merito di risvegliarle l’ultimo lavoro degli OoopopoiooO: “Elettromagnetismo e Libertà”, ovvero del duo […]

Utopie sotto chiave

Occorre progettare l’imponderabile, metaforizzare l’esperibile, stirare il collo all’utopia. Celebrare l’istante nella totalità deprivata dall’intenzione. Spettacolarizzare la noia nel gesto da mostrare al cieco. Esautorare il senso della vista in favore di quello uditivo. Apprendere al chiodo. Contemplare senza giudicare. Leccare la rappresentazione visiva d’un geranio. Evocare Tolomeo e dare una bella pacca alla sua […]

“La casa di Jack” di Lars Von Trier

Al solito, occorre stare molto attenti quando ci si accosta a un’opera di Lars Von Trier. È uno dei pochi grandi artisti che persiste nel nobile compito di sconcertare i contemporanei tramite una costante e indefessa opera di denuncia mascherata con le fattezze del cinismo, della misoginia, della violenza ecc. (un fatto emblematico è che […]

Donne e mimose

La donna e la mimosa. La mimosa e la donna. Le coppiette di innamorati. I bacetti. Al cinema i pop corn e le slinguazzate. Le slinguazzate e i pop corn. Mano nella mano. Ah, poi le mimose gialle. Io non ne posso più di queste ritualità della vita. Mi sembra di stare in un perenne […]

“Campanella” al parco

Leggo l’eretico Campanella. Le visioni di un frate pazzo calabrese nello stridore del parco, circondato da gente pigra che si lamenta. La tortura di Tommaso nel fulgore surreale dell’utopia e le espressioni amare di due signore a passeggio. Dalle segrete del Maschio Angioino urla il Campanella, sottoposto alla tortura del “polledro” e confessa, confessa macerato […]

“Alita”, di Robert Rodriguez

Un film con James Cameron co-produttore

Un film con James Cameron co-produttore Raramente il riadattamento cinematografico di un fumetto mi ha così entusiasmato. E’ il caso di “Alita” di Robert Rodriguez, supervisionato dal Deux Ex Machina James Cameron e tratto dal capolavoro dell’opera di Yukito Kishiro. Non era semplice tentare un’opera di sintesi di una saga di dieci volumi oggetto delle […]

La mitopoiesi del gelato

Il gelato, da che mondo è mondo, è il cono. Non ci sono discussioni. Diffidate sempre da chi lo ordina nella cialda o ancor peggio in “coppetta di plastica”. Quelli che lo prendono nella coppetta di plastica appartengono alla categoria dei frigidi, dei diplomatici, dei burocrati. Di solito è gente che ha problemi di stomaco […]

Cali sulla testa degli empi la scure del Giusto

Tutto il mio disprezzo vada al giudizio barbaro di chi vuol fare la Storia a colpi di cronaca. I fatti relativi agli orrori perpetrati nel resto del pianeta – l’obsoleta classificazione di Terzo e Quarto mondo -,passati al vaglio del giudizio piccino, miserabile, gretto di chi ha ancora uno spazietto nell’animo da destinare all’indignazione. Dal […]