Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Referendum: grandi città, percentuale sì più alta a Napoli e Catania più bassa a Cagliari e Firenze

ROMA – Anche nelle grandi città vince il Sì, ma con percentuali distanti anche venti punti fra il dato più alto e quello più basso. L’analisi del voto nel referendum costituzionale per il taglio del numero dei parlamentari, per quanto riguarda le dodici aree metropolitane più significative del Paese, vede prevalere i Sì soprattutto a Napoli con il 74,4% e a Catania con il 73,7%. Sopra quota settanta si situano anche Bari con il 71,5% e Palermo con il 71,3%.

A metà classifica – con percentuali comunque significativamente più basse rispetto alla media nazionale situata attorno al 69,6% – compaiono Venezia con il 62,8% Genova con il 61,7% Torino con il 60,7%e Roma con il 60,1%. Si scende addirittura sotto quota sessanta a Bologna con il 57,2% a Milano con il 56,5% fino ai dati ‘minimi’ di Firenze con il 55,5% e di Cagliari con il 55,1%.
(Adnkronos/Enzo Banaiuto)

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci