Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

La modella e attrice Ketty D’Agosta tra i protagonisti di “Fratelli Noir”

Plinio Milazzo, Francesca Agate, Egle Doria, Aldo Toscano, Francois Turrisi e Renny Zapato i compagni di lavoro di questa nuova avventura

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA- “Dopo circa dieci anni ritorno al mio grande amore: “la recitazione”. Così l’attrice e modella italo tedesca Ketty D’Agosta racconta della sua nuova avventura artistica, che la vede tra i volti femminili della sit com, nata per il web, “Fratelli Noir”, del regista Daniele Gangemi.

“Da Velbert cittadina della Renania Settentrionale della Germania che mi ha visto nascere e trascorrere parte della mia infanzia sono arrivata a Catania con i miei genitori e da subito mi sono avvicinata al mondo della moda e del teatro- racconta l’attrice protagonista di diversi film come “Sicilian Gangsters”, “Pozo and el Diablo- la storia continua” del regista indipendente Mel Stoutman-, con il preciso obiettivo di imparare al meglio l’arte del palcoscenico, studiando ogni dettaglio dei ruoli che mi vengono affidati per farli arrivare al pubblico in modo diretto, immediato e vero”. Come nel caso della casalinga Agata, il personaggio della sitcom “Fratelli Noir”, che in perfetto stile anni cinquanta è innamorata del bizzarro e pasticcione detective Renny Noir, interpretato da Renny Zapato, suo compagno di vita.

“Agata- continua Ketty D’Agosta mamma ed attrice a tempo pieno che si divide tra Catania e Scordia- è una donna romantica e appassionata che, in tema con lo stile vintage della serie, ama il suo uomo spronandolo a fare sempre meglio e a volte è anche di fondamentale aiuto per risolvere i diversi casi, che il suo innamorato spesso non riesce a districare, senza il naturale intuito femminile”. Plinio Milazzo, Francesca Agate, Egle Doria, Aldo Toscano, Francois Turrisi e Renny Zapato i compagni di lavoro di questa nuova avventura cinematografica che vede Catania, con il suo barocco, location di questa storia dalla pungente ironia. Sui diversi progetti lavorativi preferisce mantenere un minimo di riserbo dichiarando: “Effettivamente questo è un periodo molto importante per la mia professione, sto ricevendo tante importanti proposte anche da alcune major nazionali del cinema, perché come mi hanno spiegato più volte i miei occhi scuri e i miei colori mediterranei insieme ad anni di sacrifici e di studio hanno fatto in modo che venissi notata e senza svelare molto, presto mi vedrete sul grande schermo”.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci