Porto di Palermo

Roma, 14 ott.  – “Nei nostri porti non stiamo riscontrando nessun problema, siamo pronti e tranquilli a rispettare le norme in vista di domani con l’entrata in vigore dell’obbligo di green pass, e nonostante lo sciopero che è stato indetto da portuali e trasportatori “. Così, con Adnkronos/Labitalia, Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale, che gestisce e coordina i porti di Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle.

 

“Noi abbiamo fatto una campagna di sensibilizzazione importante sul vaccino, con la creazione di hub vaccinali nei porti. E siamo stati fortunati perché è stata recepita dalla comunità portuale che per il 93% è vaccinata, mentre su 100 nostri dipendenti e collaboratori 97 sono vaccinati e 3 no, ma per problemi di salute. Per questi motivi non ci attendiamo problemi particolari in vista di domani con l’obbligo del green pass per i lavoratori privati”. Così, con Adnkronos/Labitalia, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale, che gestisce e coordina i porti di Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle.
“Io sono per la libertà personale -spiega Monti- ma siamo pronti per fare rispettare le norme esistenti”, conclude.
(Pal/Adnkronos/Labitalia)

COPYRIGHT SICILIAREPORT.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA