Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

L’Arte Occidentale Informale secondo l’artista Valerio Valino

Valerio Valino: “L'Arte è più grande dell'Artista, è proprio l'Arte che vive l'artista, lo vivifica, lo indossa, lo penetra, lo sublima, lo possiede e lo fa “essere”. L'Artista è la dimensione interna dell'Arte, il suo dentro”

Tempo di lettura: 2 minuti

L’informale fu la prima espressione d’arte occidentale che prese coscienza della necessità del rito e del suo potere terapeutico. L’informale è il “tentativo visivo” di sintonizzarsi col mitico mondo delle Origini e delle Armonie della Natura, attivando un rituale di relazione con essi oltre le coordinate spazio-temporali dell’autore.
L’Informale sorse sulla morte del simulacro “dell’arte come rappresentazione” e nacque quindi con le forme nuove seppur ataviche di linguaggio con il quale esperire le radici dell’esistenza stessa e relazionarsi con esse.

L’Informale è un linguaggio che con la sua risonanza fa vibrare le corde dell’eternità e che, oltre il pittore ma tramite esso, si manifesta. Infatti senza il limite di un “messaggio personale” da portare, l’Informale scandaglia liberamente territori che appartengono a noi tutti, alla nostra stessa Natura. Un percorso antico e sacro ma tremendamente attuale che porta in sé un tentativo da parte dell’artista di reperimento di un alfabeto universale.
L’informale filtra le esperienze culturali personali e non le mantiene nella sua superficie, piuttosto ne è consapevole di esse e le lascia transitare attraverso la sua trasparenza per manifestarsi infine con una forma dialogica col Divino. “Divino” non in senso religioso, quanto piuttosto di “Divino” che regola le armonie, le proporzioni, i tempi, i valori ed i rapporti tra gli elementi visivi tangibili con cui l’informale ci appare.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci