9.4 C
Catania
venerdì, Febbraio 23, 2024
spot_imgspot_img
HomeRegionePesca, lunedì a Catania presentazione risultati del progetto “Rete 3 Golfi”

Pesca, lunedì a Catania presentazione risultati del progetto “Rete 3 Golfi”

L’evento si terrà lunedì 4 dicembre alle ore 11:30 presso il Palazzo della Regione - sede di Catania, via Beato Bernardo n.5.

Costruire modelli di pesca sostenibili, condivisi e integrati; monitorare lo stato di salute dei nostri mari attraverso attività di ricerca condotte a bordo delle imbarcazioni che praticano l’attività  a strascico. Questi gli obiettivi del progetto di ricerca “Rete 3 Golfi – 3G”, finanziato dalla Regione Siciliana attraverso il dipartimento regionale della Pesca mediterranea con risorse del P.O. Feamp Sicilia 2014-2020. I risultati del lavoro di monitoraggio e raccolta di dati socio-economici provenienti dai tre grandi golfi siciliani di Castellammare, Patti e Catania, svolto nel corso di un anno, saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa, lunedì 4 dicembre alle ore 11.30 al PalaRegione di Catania.

Pubblicità

 

Saranno presenti l’assessore regionale all’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea Luca Sammartino, il dirigente generale del dipartimento della Pesca mediterranea Alberto Pulizzi e i responsabili e coordinatori scientifici del progetto: Gianluca Sarà, professore ordinario di Ecologia dell’Università di Palermo e responsabile del laboratorio di Ecologia del dipartimento di Scienze della terra e del mare e Maria Cristina Mangano, ricercatrice della sede siciliana – Sicily Marine Centre – della Stazione zoologica “Anton Dohrn” di Napoli.

 

 

 

Il progetto Rete 3 Golfi – 3G è stato realizzato per valutare lo stato di salute degli ecosistemi marini nei tre golfi e le relative attività di pesca. I risultati ottenuti rappresenteranno le conoscenze di base utili alla futura formulazione dei Piani di gestione che tengano conto delle specificità socio-ecologiche dei golfi. Il principale output dell’iniziativa è stata la creazione di una rete integrata per il monitoraggio delle risorse e degli ecosistemi marini nelle aree interessate, basata sul trasferimento dell’approccio scientifico ai pescatori, che hanno acquisito conoscenze sulla più innovative tecniche di monitoraggio ecosistemico.

 

 

Il monitoraggio svolto da ricercatori e pescatori si è anche avvalso dell’utilizzo di sensori hi-tech per la misura in tempo reale della temperatura e dell’ossigeno disciolto nei nostri mari, dati essenziali per comprenderne il funzionamento e cambiamento in tempo reale.
Il monitoraggio e la raccolta di dati legati agli aspetti socioeconomici della piccola pesca, alle percezioni dei pescatori operanti nei golfi ed i possibili conflitti legati tutte le attività umane che insistono sui di essi è stato supportato dai Co.Ge.P.A. di pertinenza di ciascun golfo.

Il lavoro di ricerca è stato condotto dai ricercatori a bordo di pescherecci a strascico che per l’occasione sono stati trasformati in vere e proprie navi di ricerca, dove sono state realizzate analisi del pescato e raccolti campioni per lo studio delle specie marine che popolano il fondale e la colonna d’acqua, nonché acqua e sedimenti marini.

 

 

 

Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Redazione CT
Redazione CThttps://www.siciliareport.it
Redazione di Catania Sede principale
Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli