Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Dissesto idrogeologico: Casalvecchio Siculo, al via lavori nel centro storico

PALERMO – Il titolo tecnico dell’intervento è ‘Consolidamento dell’abitato nell’area a valle della scuola media’, ma a Casalvecchio Siculo, nel Messinese, tutti sanno di cosa si tratti: è la notizia, attesa da anni, dell’avvio dei lavori che consentiranno di riappropriarsi del centro storico, e di viverlo nuovamente in condizioni di sicurezza, senza la paura dovuta alle frane e alle alluvioni.

La Struttura contro il dissesto idrogeologico guidata da Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana, ha portato a termine un iter complesso, colmando le lacune e i ritardi che si erano accumulati e accelerando tempi e procedure. Gli Uffici diretti da Maurizio Croce hanno infatti definito l’aggiudicazione dell’opera alla Medi Appalti srl di Sant’Agata Li Battiati, in virtù di un ribasso pari al 28,04 per cento e per un importo di poco inferiore a un milione e duecentomila euro.

Ci troviamo proprio al centro del paese, in un’area che comprende la sede del palazzo comunale, diverse abitazioni e numerosi esercizi commerciali. Il versante interessato ha subito nel tempo, a causa di movimenti franosi, lesioni alle infrastrutture pubbliche e private e ai muri di sostegno, senza considerare le fessurazioni nel manto stradale di via Sant’Onofrio, della Provinciale 19 e delle strade adiacenti. Va menzionato inoltre il fenomeno dell’erosione del pendio e dello smottamento dei terreni provocato dalle acque superficiali.

Il progetto consiste nella demolizione parziale di una parte di muro di contenimento della strada comunale e nella costruzione di una paratia di pali con un cordolo in cemento armato. Verrà infine sistemato un canale per il regolare deflusso delle acque meteoriche.

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci