Sicilia Report
Sicilia Report fa uso di fact-checking e data journalism

San Gregorio, studenti universitari in visita alla Riserva naturale Complesso Immacolatelle e Micio Conti

I 38 studenti hanno approfondito le tematiche della gestione e della fruizione delle aree protette dell’Ateneo di Catania

14

SAN GREGORIO (CT) – Hanno approfondito sul campo le tematiche della gestione e della fruizione eco-sostenibile e turistica delle aree protette dell’Ateneo di Catania.
Un’occasione unica per i 38 studenti dei corsi di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione e in Formazione di Operatori turistici del dipartimento di Scienze della formazione che hanno visitato la Riserva naturale integrale “Complesso Immacolatelle e Micio Conti” gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania.
Una “lezione teorico-pratica” organizzata dalla docente di Geografia del turismo, Donatella Stefania Privitera, finalizzata a far conoscere agli studenti il centro universitario che gestisce ben 7 riserve naturali ed un’area marina protetta nella Sicilia orientale ed anche l’itinerario didattico-turistico eco-sostenibile rivolto a studenti di ogni ordine e grado e ai visitatori della riserva naturale.
All’attività sul campo ha partecipato anche il docente Tamer Baran della Pammukale University, Kale Vocational School, Tourism and Travel Agency Department di Denizli (Turchia) ospite del Dipartimento di Scienze della formazione nell’ambito del programma Erasmus
Gli studenti universitari – guidati dal direttore dell’area protetta, Giovanni Sturiale, e dal personale del Cutgana, Sandro Privitera e Giuseppe Messina – hanno analizzato le tematiche geografiche finalizzate alla comprensione dei fenomeni di trasformazione del territorio, i risvolti turistici e le ricadute socio-economiche sui territori in cui sono presenti le aree protette gestite dal Cutgana.
Nel corso della visita gli studenti hanno visitato la grotta Micio Conti che fa parte del sistema di cavità vulcaniche che costituiscono la riserva naturale di particolare importanza per le peculiarità naturalistiche, archeologiche e storiche. E, inoltre, hanno ammirato anche l’epigeo dell’area protetta alla scoperta della flora e fauna presente.
Alfio Russo – Università di Catania

Nella foto in copertina gli studenti universitari insieme con i docenti e il personale del Cutgana

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci