Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Belpasso: ricognizione micro-discariche e lotta all’abbandono indiscriminato di rifiuti

Secondo il concordato i proprietari di terreni invasi dall’abbandono indiscriminato di rifiuti devono provvedere alla pulizia dell’area e mettere in atto ogni deterrente per scoraggiare azioni di deturpamento del territorio

Tempo di lettura: < 1 minuto

BELPASSO (CT) – L’Amministrazione comunale di Belpasso, guidata dal sindaco Daniele Motta, continua la lotta all’abbandono indiscriminato di rifiuti. «L’abbandono di rifiuti- ricorda il sindaco Motta- compromette il benessere dell’ambiente, l’economia dell’Ente e dei belpassesi perché riduce in termini di percentuale il risparmio prodotto da una corretta differenziazione dei rifiuti». L’assessore all’Ambiente del Comune di Belpasso, Salvo Pappalardo, insieme alla ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti, ai tecnici del Comune e ai vigili urbani, ha effettuato, in questi giorni, una ricognizione del territorio per cercare di arginare il fenomeno delle micro-discariche. Sono state ancora individuate in tutto il territorio di Belpasso diverse aree diventate oggetto di raccolta di rifiuti indifferenziati. Per le micro-discariche create in aree pubbliche, l’Amministrazione provvederà direttamente alla bonifica, mentre per quelle che ricadano in zone private si parla di un concordato tra i privati e l’Ente pubblico. Secondo il concordato i proprietari di terreni invasi dall’abbandono indiscriminato di rifiuti devono provvedere alla pulizia dell’area e mettere in atto ogni deterrente per scoraggiare azioni di deturpamento del territorio. «L’Amministrazione – ha ricordato l’assessore Pappalardo- rinnova l’invito a segnalare eventuali violazioni del territorio con l’abbandono di rifiuti. La raccolta porta a porta rappresenta un fiore all’occhiello per Belpasso».

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci