Sicilia Report
Sicilia Report

Varianti Covid nel Lazio: “Link dall’Umbria e 4 zone rosse”

Le varianti covid “si affacciano nel Lazio”, con la quarta zona rossa istituita oggi nella regione, a Torrice (Frosinone). Così l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, al termine della videoconferenza della task force Covid-19 con i direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù. Secondo quanto riferisce l’assessore, è stata “confermata la chiusura di una scuola a Roma con variante brasiliana con link dall’Umbria”, caso sul quale è “in corso l’indagine epidemiologica da parte dell’Asl Roma 1”. “Trasportati in elisoccorso nel Lazio 3 pazienti Covid dal Molise, tra questi un carabiniere”, sottolinea l’assessore. 

“Da domani sarà avviata un’imponente campagna di screening per tutta la popolazione di Colleferro e Carpineto Romano – i due Comuni della provincia di Roma in zona rossa da domenica. Solo a Colleferro si partirà con 1.000 tamponi di cui 500 a studenti per arrivare a tutta la popolazione. Così nel Comune di Carpineto Romano”. Così in una nota Eleonora Mattia, Presidente Commissione lavoro, pari opportunità, scuola in Consiglio Regionale. 

“Si tratta di un impegno massiccio e corale, con un impiego di forze straordinario della Asl Roma 5 e in particolare del Direttore Generale Giorgio Santonocito, che ringrazio, delle amministrazioni comunali e della Regione che consentirà di monitorare la situazione e isolare velocemente il virus – ha aggiunto Mattia – Le istituzioni sono in continuo contatto per garantire un lavoro sinergico e puntuale nell’affrontare le criticità e garantire la massima sicurezza di tutte le cittadini e tutti i cittadini. E’ una battaglia contro il tempo e contro un nemico subdolo e ancora troppo forte, ma che insieme possiamo vincere. Uniti contro il Covid”. 

“Oggi nel Lazio, su oltre 10mila tamponi (+2.013) e oltre 21mila antigenici per un totale di oltre 31mila test, si registrano 889 casi positivi (+35), 33 decessi (+9) e +1.139 guariti. Aumentano i casi e i decessi, mentre diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 3%. I casi a Roma città sono a quota 500”, riferisce l’assessore D’Amato.
 

Commenti