Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Speranza: “Al momento in Italia numeri non da lockdown” 

“Al momento i numeri non giustificherebbero un nuovo lockdown”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, parlando dell’emergenza Coronavirus nel corso della trasmissione ‘Carta Bianca’ su Rai 3. “Da metà agosto i numeri sono peggiorati ma non siamo al livello di altri paesi europei. Dobbiamo mantenere grande attenzione, rispettare le regole. Arrivano mesi non facili e i comportamenti di ciascuno sono fondamentali”, ha ribadito Speranza.  

“Dobbiamo lavorare giorno e notte con grande sintonia fra i diversi livelli istituzionali per evitare un lockdown totale che avrebbe un grande costo e al momento i numeri in Italia non lo giustificherebbero. Ma è chiaro -ha aggiunto il ministro- che tutto dipende dai comportamenti delle persone e dalla nostra capacità di tenuta”.  

Speranza si è detto “sicuro che vinceremo questa sfida”, ribadendo però che “ci attendono mesi difficili”. “Credo che entro 6/7 mesi avremo a disposizione le prime dosi di un vaccino e alcuni farmaci efficaci costruiti sulla ricerca degli anticorpi monoclonali”, ha spiegato, non escludendo invece l’ipotesi di un’ulteriore proroga allo stato d’emergenza. “E’ una valutazione che faremo a tempo debito”. 

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci